Home Sicurezza ed edilizia scolastica Le strutture delle mense scolastiche italiane sono solo discrete

Le strutture delle mense scolastiche italiane sono solo discrete

CONDIVIDI

Secondo il rapporto di Cittadinanzattiva sulla sicurezza, i valori percentuali del 2014 riguardanti le strutture delle mense scolastiche non sono molto positivi.

Infatti, l’11% delle mense a scuola ha barriere architettoniche negli accessi, i locali presentano distacchi di intonaco (21%) o altri segni di fatiscenza (15%), mancano le porte antipanico (38%), i pavimenti sono difformi (14% dei casi), o gli impianti elettrici non sono adeguati (in una scuola su tre). Non mancano cavi volanti (6%), prese o interruttori divelti (2%), fili elettrici scoperti (3%).
E la pulizia non è sempre un “must” come dovrebbe: se il 78% delle mense vede pavimenti, arredi e infissi puliti una volta al giorno, c’è un 1% che viene ripulito solo una volta alla settimana.
Da questi valori percentuali è inevitabile che il giudizio sulla presenza di polvere, di imbrattamenti sugli arredi, sull’areazione, la temperatura e l’illuminazione sia nella maggior parte dei casi discreto, ma solo raramente buono o ottimo.

Icotea