Leggere Baricco: i barbari sono tra noi, troviamoli [VIDEO]

CONDIVIDI
  • Credion

Qualche settimana fa, un quotidiano francese ha pubblicato una lunga intervista a un giovane e promettente rapper che, a un certo momento, ha dichiarato che i Baudelaire di oggi sono proprio loro, i rapper.

Se Baricco avesse scritto in questi giorni “I Barbari, saggio sulla mutazione” – il libro che presentiamo questa settimana nella nostra rubrica “Leggere lib(e)ri” –  probabilmente avrebbe citato questa intervista come esempio di metamorfosi socio-culturale, di attacco al villaggio della poesia. Sì, perché in  questo saggio, Baricco individua tre “villaggi” che sono stati attaccati ed espugnati dai “barbari”.

Icotea

Il vino, il calcio e il libro

Nel primo caso, lo scrittore torinese ci racconta l’assedio e l’invasione della cittadella fortificata del vino nobile, delle grandi famiglie di proprietari e viticoltori francesi, dei grandi miti del Bourgogne e del Bordeaux, sconfitti dai nuovi “barbari”, i viticoltori americani che hanno creato vini molto meno nobili ma di grande successo che si sono diffusi in tutto il mondo.

Stessa cosa per il calcio, prima aristocraticamente in mano alla televisione di stato, con le partire tutte rigorosamente la domenica pomeriggio alle 13, e poi assediato e sconfitto dai nuovi e grandi network internazionali che lo hanno “snaturato”, modificandolo in profondità, spettacolarizzandolo attraverso nuove immagini e nuovi linguaggi.

E per finire, il libro, passato dalle mani delicate del piccolo libraio e dell’editore colto, a quelle più “grossolane” dei grandi megastore che vendono di tutto e, accessoriamente, anche libri.

A caccia di metamorfosi con i nostri alunni

E di mutazioni genetiche ce ne sono tutti i giorni, molte avvengono sottotraccia e bisogna avere occhi attenti per individuarle. E allora perché non scoprirle assieme ai nostri alunni, in un segmento didattico che rientri in un più ampio percorso di Educazione Civica. L’esempio del rapper che assedia la cittadella della poesia potrebbe essere il punto di partenza per andare a scovare tutte le mutazioni socio-culturali che si verificano attorno a noi.

LEGGI ANCHE