Home Didattica Lettera aperta al ministro Giannini in merito al calendario della maturità

Lettera aperta al ministro Giannini in merito al calendario della maturità

CONDIVIDI

Gentile ministro,

nei prossimi quattro anni il mese di giugno sarà anche per molti giorni il mese del Ramadan, mese sacro di preghiera e digiuno per i musulmani, fede che accomuna migliaia di ragazze e di ragazzi delle nostre scuole superiori.

Icotea

Come SISA, sindacato che unisce, unico in Italia, docenti e studenti, la preghiamo, visto che intende molto ragionevolmente procedere con commissari solo interni, trovando in questo il nostro consenso, di rivedere anche il calendario delle prove.

Per l’anno 2015, iniziando il Ramadan il 17 giugno, chiediamo che tutte le prove scritte si tengano prima di questa data.

Per l’anno 2016, andando il Ramadan dal 7 giugno al 6 luglio, chiediamo che per gli studenti musulmani possa essere tenuta una sessione speciale per tutti gli scritti successiva al 6 luglio, come ugualmente tutti gli orali.

Per l’anno 2017, terminando il Ramadan il 25 giugno, chiediamo che tutti gli scritti e tutti gli orali, per tutti gli studenti, si tengano dopo questa data.

Nell’anno 2018 il Ramadan terminerà il 14 giugno e ugualmente chiediamo che tutti gli scritti e gli orali si tengano dopo questa data per tutti gli studenti.

Tale nostra richiesta è un segno di dialogo e di amicizia tra i popoli, tra le culture e tra le religioni, è un segno di rispetto che sarà salutato in tutto il mondo con estrema gratitudine.

Gentile ministro, la preghiamo di valutare con estrema responsabilità tale nostra proposta e di agire perché possa diventare fattivamente operativa.