Home Archivio storico 1998-2013 Generico Libri infiniti, educazione all’ascolto e alla lettura

Libri infiniti, educazione all’ascolto e alla lettura

CONDIVIDI

"Libri infiniti" è un progetto di educazione che, a partire dalla prima edizione del 1999, ha registrato un interesse sempre più ampio. L’iniziativa infatti ha assunto carattere regionale e quest’anno verrà realizzata nelle città di Verona, Padova, Venezia, Nogara, San Bonifacio, Noventa Vicentina, grazie al sostegno delle Amministrazioni locali, di enti pubblici e di sponsor privati e con la stipula di un protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione.
Il progetto è nato:

• dall’idea di approfondire il mondo della narrazione nei suoi aspetti più diversificati – ed in particolare quello del "libro" e del "teatro";
• come incontro con personaggi (autori di libri per ragazzi, attori, giornalisti, operatori del settore) luoghi e situazioni che fanno parte di questo contesto comunicativo.

Icotea

La finalità del corso è quella di avvicinare maggiormente bambini/ragazzi, genitori e insegnanti alla narrazione come mezzo per scoprire il mondo in tutte le sue emozioni e stimoli, attivare il piacere alla lettura e al raccontare/reinterpretare che è proprio sia del libro che del teatro.
L’educazione alla lettura possiede una valenza educativa tale da connotarsi non come circoscritto alla scuola ma comune a tutti gli adulti che hanno compiti educativi (insegnanti, genitori, bibliotecari, operatori nei campi dell’informazione e della formazione, editori, amministratori…).
Il progetto "Libri infiniti" 2003, vuole riproporre il percorso intrapreso:

• offrire agli insegnanti delle scuole materne, elementari e medie, a genitori ed operatori, la possibilità di confrontarsi e di realizzare attività che prendano come strumento di lavoro il libro attraverso alcuni incontri con autori di libri per ragazzi, pedagogisti, giornalisti ed operatori di teatro;
• approfondire, in ciascuna delle sedi che ospiteranno il corso, particolari tematiche, fra le quali: rapporto tra letteratura e teatro, educazione all’ascolto, la manualità nella letteratura ecc.

Inoltre, la città di Verona, proporrà come l’anno passato una tematica precisa che caratterizzerà tutti gli incontri; il sottotitolo dell’iniziativa, infatti, sarà: "Magia e fantastico nell’era tecnologica". Si realizzerà inoltre un laboratorio (dal 4 al 6 marzo 2003) intitolato "Il teatro multimediale e l’arte dello spettatore" che si propone di favorire la conoscenza dei nuovi linguaggi e dei nuovi mezzi di comunicazione, per poterli inserire nella prassi didattica quotidiana, integrandoli al meglio con i linguaggi tradizionali della letteratura e del teatro.

Per informazioni:
Fondazione AIDA

Vicolo Satiro, 6

Verona

tel. 045/8001471- 045/595284