Home Politica scolastica Linee guida, pronti a modificarle ma non a stravolgerle

Linee guida, pronti a modificarle ma non a stravolgerle

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Ascoltare i pareri dei cittadini, attraverso la consultazione nazionale on line, non significa stravolgere i punti essenziali delle linee guida. Che rimangono quelli. A dirlo è stato il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, nel corso di un Forum tenuto all’agenzia Ansa il 17 settembre.

“I cardini del progetto sono quelli e quelli restano”, ha detto Giannini riferendosi alla riforma della scuola. “Certamente – ha aggiunto – ci sono piccoli dettagli e aspetti migliorabili”.

Il responsabile del Miur ha poi detto di aspettarsi “un dibattito molto vivo, senz’altro con una componente di critica, perché i temi che abbiamo toccato non sono temi marginali. Abbiamo messo il dito nella piaga”, soprattutto per quanto riguarda il tema del precariato. “L’Italia è il Paese in cui si è riusciti a stabilizzare il precariato, non nel senso delle assunzioni, me nel fatto che è diventato una condizione permanente”, ha sottolineato il Ministro.

ICOTEA_19_dentro articolo
Preparazione concorso ordinario inglese