Home Politica scolastica Lucia Azzolina al Senato: l’intervento lascia molto perplessa la Flc-Cgil

Lucia Azzolina al Senato: l’intervento lascia molto perplessa la Flc-Cgil

CONDIVIDI

La Flc-Cgil esprime forti perplessità sull’intervento della Ministra dell’Istruzione al Senato. In particolare non convince il sindacato di Sinopoli il fatto che ad una settimana dal 3 aprile non via siano ancora nessuna data certa sul calendario scolastico e nessuna proposta di organizzazione dei tempi di vita e di studio degli studenti, soprattutto di quelli che devono affrontare gli esami di stato.
“Niente – insiste la Flc – su come si pensa di organizzare il nuovo anno, né su organici, reclutamento e mobilità, questioni centrali per docenti, dirigenti e personale ATA che, in queste settimane, stanno garantendo il funzionamento della scuola. Nessuna citazione della scuola dell’infanzia, né degli studenti della formazione professionale, centrale solo la didattica a distanza, riconosciuta come non accessibile a tutti, eppure considerata come esaustiva del più complesso rapporto pedagogico tra scuola e alunno”.
“La FLC CGIL – aggiunge il sindacato – ritiene indispensabile un provvedimento organico del Governo sulla scuola, non si può più affrontare l’importanza delle questioni in campo con iniziative sempre unilaterali, parziali, prive di un orizzonte ampio, capace di tenere insieme gli aspetti didattici, organizzativi e amministrativi di questo complesso mondo”.
Secondo Francesco Sinopoli, segretario generale della FLC è indispensabile che la ministra Lucia Azzolina apra al più presto un tavolo di confronto con i sindacati per affrontare i nodi più problematici: validità dell’anno scolastico, calendario e termine delle attività, esami di stato e continuità tra anni scolastici.

CONDIVIDI