Home Generale Lucio Dalla è un poeta e va studiato a scuola

Lucio Dalla è un poeta e va studiato a scuola

CONDIVIDI

Per celebrare il suo 75esimo compleanno, esce il 2 marzo “Lucio!”, raccolta firmata da Ron con 12 successi di Lucio Dalla incluso l’inedito “Almeno pensami” che l’artista ha portato al 68esimo Festival di Sanremo conquistando il premio della critica Mia Martini.

La canzone ha avuto un grande successo anche tra il pubblico subito dopo l’esibizione sul palco dell’Ariston. “Ho ricevuto una valanga di messaggi cosa che non mi era mai successo a Sanremo neanche quando ho vinto è arrivata tantissimo alla gente soprattutto la prima sera. Secondo me gente si rende conto della mancanza quando ascolta una cosa che ha uno spessore come quello di Lucio, la sua firma e zampata è riconoscibilissima, è un mondo con cui hai convissuto, è legata a storie personali con queste canzoni, appena ho aperto bocca e si è commossa” ha spiegato Ron.

Icotea

Come Carducci e Leopardi

”Trovo che Lucio manchi tantissimo alla musica italiana e che non stia rendendo pane a Lucio, come a Battisti o De Andrè e alle persone che se ne sono andate e sono ormai scrittori come Carducci e Leopardi, secondo me vanno studiati a scuola. La mia paura è che vengano dimenticati se non si fa qualcosa”