Home Politica scolastica M5S, Giannini dica chi ha deciso l’invio della circolare

M5S, Giannini dica chi ha deciso l’invio della circolare

CONDIVIDI
  • Credion

“Chiediamo al ministro Giannini di chiarire se  la circolare, appena ritirata, con la quale l’ufficio regionale del Miur in Abruzzo chiedeva ai dirigenti scolastici di indicare l’organico potenziato da assumere per il prossimo anno, costituisse un’iniziativa strettamente regionale o se sia frutto di un impulso ministeriale. Inoltre, vogliamo sapere se lo schema allegato alla circolare sia di iniziativa  ministeriale o dell’ufficio scolastico regionale dell’Abruzzo”.

Lo affermano i parlamentari del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura di Camera e Senato. Le richieste sono contenute in un’interrogazione che gli M5S stanno depositando a Montecitorio e con la quale “vogliamo vederci chiaro su chi sia stato il soggetto responsabile di aver avviato la macchina, perché si è assunto una grave responsabilità nello scavalcare le prerogative del Parlamento.

Icotea

Ancora, il titolare del Miur  deve chiarire come mai, per la comunicazione da parte dei dirigenti scolastici, sia stata individuata la data di scadenza del 20 giugno. Ricordiamo che l’iter parlamentare di un Disegno di legge è incerto nei tempi perché soggetto al voto assembleare, che ne può determinare modifiche al momento non prevedibili.

Un Ddl è, incontrovertibilmente, un provvedimento in itinere e non una legge dello Stato, per cui non possono essere emanati atti ufficiali che ne prefigurino il testo definitivo. Chi agisce diversamente, come avvenuto in questo caso, forse crede di poter aggirare le istituzioni impudentemente”.