Home Personale Maturità 2019, cosa cambia per il credito scolastico

Maturità 2019, cosa cambia per il credito scolastico

CONDIVIDI

La prossima maturità sarà completamente rivista. Novità previste anche per il colloquio e per i crediti scolastici.

L’orale resta multidisciplinare, ma in mancanza della tesina le commissioni prepareranno un elenco di spunti sulla base del documento che sarà consegnato il 15 maggio dal Consiglio di classe.

Maturità 2019, cosa cambia per il credito scolastico

Da quest’anno l’alunno arriva all’esame con un “tesoretto” di crediti scolastici accumulati nel triennio che possono pesare fino a 40 punti su 100 (prima erano massimo 25 punti).

ICOTEA_19_dentro articolo

Per chi fa la maturità quest’anno c’è già stata una comunicazione, dopo gli scrutini intermedi, sul credito già maturato per il terzo e quarto anno, che sarà convertito in base alle nuove tabelle.

Il decreto legislativo n.62 di aprile 2017 prevede questi punteggi massimi che cresceranno in maniera proporzionale all’anno frequentato: 12 per il terzo anno, 13 per il quarto, 15 per il quinto.

Chi galleggia attorno alla sufficienza si porta dietro 7-8 punti dal terzo anno, 8-9 dal quarto e 9-10 dal quinto (totale: fra i 25 e i 27 punti). Chi ha una media fra il 7 e l’8 arriva all’esame con 9-10 punti dal terzo anno, 10-11 dal quarto e 11-12 dall’ultimo anno (totale: 33 punti al massimo). Chi ha una media fra il 9 e il 10 può aspirare al massimo dei crediti: 40 punti.

Per poter essere ammessi alle prove, lo ricordiamo, bisognerà aver frequentato almeno i tre quarti del monte ore previsto, avere il 6 in ciascuna disciplina, avere la sufficienza nel comportamento.

Il Consiglio di classe potrà deliberare l’ammissione anche con una insufficienza in una disciplina o gruppo di discipline valutate con un unico voto, ma dovrà motivare la propria scelta.

ALTRI APPROFONDIMENTI

Maturità 2019, cittadinanza e costituzione: cosa mettere nel documento di classe?
Maturità 2019, percorsi in alternanza: come va fatta la relazione dello studente
Maturità 2019, le competenze sono anche “atteggiamenti”
Maturità 2019, come si valutano le “competenze trasversali” in alternanza?
Maturità 2019, il laborioso processo della valutazione
Maturità 2019, prima prova: le competenze da valutare
Maturità 2019, prima prova: la storia non è scomparsa
Maturità 2019, chi ha l’obbligo di presentare la domanda a commissario esterno
Tutto sulla maturità (clicca qui)

GUIDA AI NUOVI ESAMI DI STATO
Dal Documento del 15 Maggio al colloquio
Corso online in modalità webinar

IL DECRETO

GLI ALLEGATI

LEGGI ANCHE

Maturità 2019, prova orale: ecco cosa non ci sarà nelle buste
Maturità 2019, un modello di documento del 15 maggio [PDF]
Maturità 2019, prova orale: buste, materiali e voto: tutte le indicazioni [PDF]
Maturità 2019, all’orale spauracchio buste. Tutte le info
Maturità 2019, dal 27 marzo al 12 aprile le domande per commissari esterni
Maturità 2019, criteri di nomina dei commissari. La nota del Miur
Maturità 2019, la tabella di conversione dai voti ai crediti scolastici
Esami di maturità 2019, ecco chi potrà aspirare al bonus di 5 punti
Esami di maturità 2019, prove Invalsi non valide per ammissione ma si devono fare
Maturità 2019, indicazioni per gli alunni Dsa
Maturità 2019, le indicazioni per gli studenti disabili
Maturità 2019, prove scritte ed orale: tutte le date