Home Personale Maturità 2019, novità su pubblicazione esiti prove scritte

Maturità 2019, novità su pubblicazione esiti prove scritte

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Abbiamo seguito la Conferenza di servizio per i Presidenti di commissione esami di Stato 2018/2019 della provincia di Reggio Calabria, tenuta dall’Ispettore capo Maurizio Piscitelli dirigente dell’ufficio scolastico provinciale della città dello Stretto. La conferenza si è svolta al Liceo Scientifico Alessandro Volta di Reggio Calabria.

Novità su pubblicazione esiti prove scritte

Il Dott. Maurizio Piscitelli in sede di Conferenza di servizio per i Presidenti di commissione esami di Stato 2018/2019 per la provincia di Reggio Calabria ha spiegato tecnicamente tutte le fasi del nuovo esame di Stato che è stato riformato ai sensi del d.lgs. 62/2017.

Il Dirigente Tecnico Piscitelli ha orientato, con particolare competenza e chiarezza, circa 130 Presidenti di Commissione che hanno già avviato gli incontri degli esami di Stato 2018/2019 con le prime riunioni preliminari.

ICOTEA_19_dentro articolo

Una delle novità tecniche più rilevanti è certamente quella delle operazioni disgiunte delle due quinte che compongono la stessa Commissione. La pubblicazione degli esiti delle due prove scritte potrà avvenire in maniera disgiunta tra le due quinte e il colloquio di ogni quinta dovrà avviarsi due giorni dopo la pubblicazione degli esiti delle prove scritte della medesima quinta.

Se per esempio nella Commissione XXXXXXX c’è la 5^A e la 5^B, dopo avere corretto le prove scritte di entrambe le classi quinte, si decide di pubblicare giorno 25 giugno gli esiti della 5^A e quindi i colloqui dovranno cominciare il 27 giugno (due giorni dopo). Mentre è in atto il colloquio della 5^A destinato a terminare il 2 luglio, il giorno 1 luglio si pubblicano gli esiti, tenuti in standby, delle prove scritte della 5^B e si iniziano i colloqui di questa seconda classe il 3 luglio, ovvero due giorni dopo la pubblicazione degli esiti delle prove scritte.

Nel frattempo finiti i colloqui della classe 5^A si è dovuto provvedere a fare, prima di iniziare i colloqui della 5^B, gli scrutini che conducono al voto finale compresi di bonus ed eventuali lodi.

La pubblicazione degli esiti finali può essere disgiunta, quindi prima si pubblica la 5^A alla fine dello scrutinio della 5^A e soltanto dopo la fine dei colloqui e degli scrutini della 5^B si pubblica anche l’altra quinta, oppure in modalità congiunta, si mette in standby la 5^A dopo averla scrutinata in attesa di pubblicare tutto insieme alla fine dello scrutino della 5^B.

Normativa di riferimento OM 205/2019

Rispetto alla modalità disgiunta di pubblicazione degli esiti delle prove scritte e dell’inizio del colloquio due giorni successivi a quello di pubblicazione, è importante leggere l’art.11 comma 3 dell’OM. 205/2019 che dispone, in fase di riunione plenaria, di determinare l’ordine di successione tra le due classi/commissioni per le operazioni, da realizzarsi disgiuntamente, di valutazione degli elaborati e di valutazione finale, nonché la data di pubblicazione dei risultati.

L’obbligo del fare trascorrere dall’atto della pubblicazione degli esiti delle prove scritte all’inizio del colloquio delle due giornate lavorative (art.18, comma 5, OM 205/2019), impone di fatto la pubblicazione disgiunta  dei risultati degli scritti delle due quinte classi.

Preparazione concorso ordinario inglese