Home Archivio storico 1998-2013 Generico Missione Esperia : le scuole italiane con l’astronauta Paolo Nespoli

Missione Esperia : le scuole italiane con l’astronauta Paolo Nespoli

CONDIVIDI
  • Credion

Grazie alla collaborazione tra Rai.it e Ariss sarà possibile ascoltare in diretta nei prossimi giorni (il 29 e il 31 Ottobre) il collegamento tra l’astronauta Paolo Nespoli – con il nominativo radiomatoriale IZ0JPA, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) e quattro scuole italiane coinvolte nell’esperimento Ariss. Il collegamento avverrà attraverso le frequenze e le tecnologie messe a disposizione dai Radioamatori Italiani e darà la possibilità agli studenti di porre domande in diretta a Nespoli. 

Questa iniziativa affianca altri progetti del Ministero della Pubblica Istruzione, tra cui La radio nelle Scuole, volti a sviluppare interesse verso i settori della tecnologia e della comunicazione e a sensibilizzare i giovani alla scelta di percorsi di studio di indirizzo scientifico e tecnologico nella dimensione europea e internazionale. 
Tutte le scuole potranno ascoltare in tempo reale sul portale Rai, via internet, il dialogo tra l’astronauta Paolo Nespoli e gli studenti delle seguenti scuole collegate direttamente via radio: IIS Deambrosis-Natta di Sestri Levante, Facoltà di Ingegneria dell’Università dell’Aquila, Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Civitavecchia, ITIS “Mottura” di Caltanissetta. 
L’IIS Deambrosis-Natta di Sestri Levante e la Facoltà di Ingegneria dell’Università dell’Aquila parteciperanno congiuntamente al primo appuntamento del 29 ottobre con la ISS, fissato per le   09:15 ora locale. Il Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Civitavecchia e l’ITIS “Mottura” di Caltanisetta parteciperanno congiuntamente al secondo appuntamento con la ISS, fissato per le 08:30 ora locale del 31 Ottobre. 
Si suggerisce alle scuole che vorranno “sintonizzarsi” via Internet di controllare gli orari e le informazioni predisposte in aggiornamento continuo disponibili sull’home page del portale www.rai.it a partire dal 22 ottobre in quanto date e orari indicati potrebbero subire variazioni in base alle inattese esigenze tecniche della missione.