Home I lettori ci scrivono Mobilità straordinaria per tutti o per nessuno…

Mobilità straordinaria per tutti o per nessuno…

CONDIVIDI

Dopo la situazione di stallo delle settimane nella contrattazione Sindacati-Miur/Amministrazione per stendere il contratto riguardante la prossima mobilità straordinaria, martedì 23 dicembre ci sarà un incontro al Miur per discutere le modalità di trasferimento per i vecchi docenti di ruolo e neoassunti nel contesto della mobilità straordinaria della riforma Buona Scuola.

Icotea

Nel leggere le svariate proposte e rivendicazioni dei sindacati, sono stupito e amareggiato del fatto che nelle indicazioni della Flc Cgil ancora una volta siano trascurati inspiegabilmente i diritti degli attuali docenti specializzati in sostegno ancora impegnati nel vincolo dei 5 anni. Purtroppo sembra che in questa mobilità straordinaria, necessaria per consentire  di riposizionarsi e fare le proprie scelte professionali di fronte alla “rivoluzione” della Buona Scuola, sarà emarginata senza alcuna giustificazione questa categoria di docenti.

Icotea

Perchè la mobilità straordinaria prevede l’abolizione del vincolo dei 3 anni obbligatori nella provincia di immissione in ruolo e non abolisce il vincolo dei 5 anni di sostegno?

Ora si delineano tre categorie di docenti: curricolari, potenziamento, specializzati in sostegno (giuridicamente dei curricolari con il vincolo di prestare servizio su sostegno per almeno 5 anni).
I curricolari potranno chiedere la mobilità sia sulle cattedre curricolari che sul potenziamento, sembra che anche gli insegnanti del potenziamento avranno la possibilità di fare domanda di trasferimento sia su potenziamento che sulle cattedre..Perchè i docenti specializzati in sostegno non possono chiedere la mobilità anche su posti curricolari e di potenziamento, oltre che sul sostegno? Perchè i docenti specializzati in sostegno, che hanno un titolo in più, in questa decisiva mobilità straordinaria devono avere due possibilità di scelta in meno su tre?

Al riguardo, leggo con piacere le proposte di Turi (Uil), pubblicate ieri, che vogliono garantire a TUTTI la possibilità di potersi spostare e rispondere con misure adeguate per TUTTI ad una situazione straordinaria. E sottolineo che con il termine “TUTTI” si indicano tutti i docenti, anche i docenti di sostegno!

Non comprendo perchè un sindacato come la Flc Cgil, che per sua natura storica dovrebbe difendere equamente e senza distinzione tutti i lavoratori della conoscenza-della scuola, non abbia a cuore i docenti con specializzazione in sostegno, docenti a tutto tondo, docenti dal doppio valore, curricolari e specializzati in didattiche speciali.

La mobilità straordinaria deve concedere a tutti i docenti TUTTI la possibilità di fare le proprie scelte di fronte alle novità della Buona Scuola che incideranno per anni e anni sul futuro professionale di TUTTI i docenti TUTTI.

Pertanto si ribadiscono, in particolare alla Flc Cgil, le seguenti richieste:

1) mobilità straordinaria 2016/17 su tutti i tipi di posto (materia, sostegno, potenziamento) per TUTTI i docenti, nessuno escluso, compresi i docenti di sostegno in vincolo quinquennale, data la straordinarietà del caso (non si chiedono modifiche
del vincolo sulla mobilità ordinaria)

2) sia riconosciuto il servizio preruolo prestato sul sostegno ai fini del computo del vincolo quinquennale