Home I lettori ci scrivono Modificare la legge sui trasferimenti: l’appello di un papà

Modificare la legge sui trasferimenti: l’appello di un papà

CONDIVIDI

Buongiorno Ministro, sono il marito di un insegnante di ruolo, nonostante l’età dei bambini oggi 7 anni e 4 non può stare con i propri figli, visto che, i posti messi a disposizione nei trasferimenti vengono dati soltanto agli insegnanti che posseggono la famosissima legge 104, infatti anche quest’anno nonostante 80 punti è stata preceduta da chi con molto ma molto meno punti ma con “legge 104”. Capisco che è giusto consentire a chi sta male di stare con la propria famiglia, ma forse non è giusto che una mamma anche se non ha problemi di salute non stia con i propri figli
Negli ultimi anni lo stato di salute di molti insegnanti è peggiorato, non è il caso di modificare la legge sui trasferimenti dividendo al 50% i posti messi a disposizione anziché darle tutte a chi ha la famosissima legge 104?
Grazie, resto fiducioso
Buon lavoro

Giacinto Termini

Icotea