Home Archivio storico 1998-2013 Generico Morto il presidente Chavez, in Venezuela aveva dato sostegno alle classi povere...

Morto il presidente Chavez, in Venezuela aveva dato sostegno alle classi povere ed impulso all’istruzione pubblica

CONDIVIDI
  • GUERINI
Viene eletto presidente dello Stato sudamericano nel 1998 e mantenendo la promessa di aiutare i poveri (maggioranza nel Paese) viene rieletto nel 2000, nel 2006 e confermato presidente del Venezuela anche nel 2012.
Critico della globalizzazione e della politica estera degli Usa, Hugo Chavez nazionalizza i pozzi petroliferi e reinveste i proventi del petrolio, impegna fondi per la sanità pubblica, per ricerca e istruzione (qualche Paese “occidentale” dovrebbe in tal senso prenderne esempio). Abolisce il latifondo, dà credito per scopi sociali.
Le riforme economiche dei suoi governi, accanto a provvedimenti popolari come la distribuzione di cibo ai poveri del Paese (facendo ridurre malnutrizione e mortalità infantile), consentono – nonostante la crisi economica del 2009 – di far salire il Pil e diminuire la disoccupazione.
Nel frattempo, nel 1999 Chavez aveva promosso in Venezuela una nuova Costituzione, mentre dal 2010 la Nazione latino-americana si allinea al rispetto del protocollo di Kyoto sull’ambiente (in tal senso, uno dei primi fra i cosiddetti Paesi in via di sviluppo).
A dicembre, dopo una lunga malattia, Chavez era stato ricoverato ed operato in un ospedale di Cuba, Nazione cui il presidente venezuelano aveva sempre dato il proprio sostegno.