Home Archivio storico 1998-2013 Generico [email protected]

[email protected]

CONDIVIDI

Nel quadro delle attività di supporto alle scuole per il Programma di sviluppo delle tecnologie didattiche, il Servizio per l’automazione informatica e l’innovazione tecnologica, che è una struttura sperimentale del Ministero della Pubblica Istruzione, promuove un progetto di formazione attraverso il corso [email protected], rivolto a docenti già in possesso di una minima familiarità con computer e sistema operativo.
Il percorso formativo sull’uso didattico delle tecnologie multimediali si colloca nell’ambito della convenzione tra il Ministero della Pubblica Istruzione e la Rai, basandosi sul metodo della formazione a distanza (tramite dieci trasmissioni televisive della durata di 60 minuti curate da Rai Educational) integrato con momenti di studio individuali e di approfondimento, anche attraverso confronti e discussioni collegiali, per complessive 40 ore: 10 relative alle trasmissioni digitali proposte su Rai3 Sat (la prima delle quali andrà in onda il prossimo 21 novembre) e 30 comprendenti le ulteriori attività di integrazione definite dal Direttore del corso, il quale avrà anche il compito di provvedere al rilascio delle attestazione di partecipazione degli insegnanti impegnati (al massimo 25/30 unità per ciascuna scuola, dotata di antenna satellitare, che aderisce all’iniziativa tramite delibera del collegio dei docenti e del consiglio di istituto e attrezza i "centri di ascolto" secondo i requisiti hardware e software descritti nell’allegato alla C.M. n. 233 del 18 ottobre 2000 con cui il Ministero della Pubblica Istruzione ha reso nota la programmazione del corso [email protected]).

Il corso verrà diretto, con nomina dei Provveditorati agli Studi competenti per territorio, dai dirigenti scolastici titolari delle istituzioni presso cui si svolgeranno i corsi stessi. Nella circolare ministeriale citata viene auspicato che in ogni "punto ascolto" sia presente un referente che, oltre ad avere una buona competenza nell’uso del computer e di internet, sia in grado di assistere i corsisti, coordinandone i lavori, e di fungere da "interfaccia" con la redazione del corso per eventuali confronti e con i Provveditorati per la distribuzione dei materiali  didattici e per una valutazione sullo svolgimento del corso stesso.

Oltre ai docenti titolari nelle istituzioni dotate di antenne satellitari che aderiscono al progetto di formazione, potranno usufruire dell’iniziativa anche gli insegnanti in servizio presso scuole viciniori.

Ulteriori informazioni possono essere acquisite collegandosi con il sito internet del Ministero della Pubblica Istruzione (www.istruzione.it).