Home Generale Nella classifica Ue delle Regioni più competitive la Sicilia è all’ultimo posto

Nella classifica Ue delle Regioni più competitive la Sicilia è all’ultimo posto

CONDIVIDI

Sulla base della terza edizione dell’indice di competitività regionale (RCI) relativo all’anno 2016, pubblicato dalla Commissione europea, la Lombardia si conferma la regione italiana più competitiva, ma si piazza soltanto al 143esimo posto a livello europeo.

Lo studio prende in esame 263 regioni della Ue, alle quali vengono fornite “indicazioni utili per migliorare il loro rendimento economico”.

Icotea

Tutte le regioni italiane – fatta eccezione per la Valle d’Aosta, la Basilicata e la provincia autonoma di Bolzano – perdono colpi rispetto alla rilevazione 2015.

L’indice di competitività regionale “si compone di 11 pilastri classificati in tre gruppi: “pilastri di base” (istituzioni; stabilità macroeconomica; infrastrutture; salute; istruzione di base);

pilastri dell’efficienza” (istruzione superiore; formazione e apprendimento permanente; efficienza del mercato del lavoro; dimensioni del mercato);

pilastri dell’innovazione” (maturità tecnologica; sofisticazione delle imprese; innovazione).

Al primo posto della classifica generale c’è l’area di Londra, mentre la Guyana francese è il fanalino di coda. Ecco la classifica completa delle regioni italiane:

 

{loadposition deleghe-107}

 

Lombardia (143 in Ue)

Provincia autonoma di Trento (153 in Ue)

Lazio (156 in Ue)

Emilia Romagna (157 in Ue)

Provincia autonoma di Bolzano (160 in Ue)

Friuli-Venezia Giulia (162 in Ue)

Piemonte (163 in Ue)

Liguria (167 in Ue)

Veneto (169 in Ue)

Toscana (172 in Ue)

Umbria (175 in Ue)

Valle d’Aosta (177 in Ue)

Marche (180 in Ue)

Abruzzo (198 in Ue)

Molise (209 in Ue)

Basilicata (226 in Ue)

Campania (228 in Ue)

Sardegna (228 in Ue)

Puglia (233 in Ue)

Calabria (235 in Ue)

Sicilia (237 in Ue)