Home I lettori ci scrivono Nelle scuole italiane mancano circa 1.300 DSGA

Nelle scuole italiane mancano circa 1.300 DSGA

CONDIVIDI

Gli Assistenti Amministrativi che dall’anno 2010 (ultimo concorso mobilità professionale da area B a area D) hanno svolto le funzioni di DSGA hanno dimostrato sul campo, con i fatti, di essere riusciti a far funzionare le scuole.

A quelli di loro che non hanno una laurea, tale laurea andrebbe data ed honorem, perchè essi hanno svolto le funzioni, sono stati già selezionati dai dirigenti scolastici e dai Revisori dei Conti.

Icotea

Tantissimi DSGA di ruolo (la maggioranza) non hanno la laurea specifica. E’ giusto immettere in ruolo coloro che hanno la laurea specifica, ma solo dopo aver sanato il pregresso.

Ci aspettiamo che il MIUR ci tratti come quelle maestre di scuola primaria che si sono diplomate entro l’anno 2001 e che anche nel mese passato sono state immesse in ruolo in tutta Italia senza la laurea specifica che ora sarebbe prevista.

Diversamente ci sentiremmo molto discriminati.

Come primo passo per risolvere parzialmente la problematica, si potrebbe riprendere e concludere la procedura di Mobilità Professionale iniziata nel 2010 e rimasta ZOPPA in quanto ci sono persone (non molti per provincia)che hanno superato metà concorso interno e attendono la formazione finale con l’esame per accedere al ruolo di DSGA.

Basterebbero 2-3 mesi (quelli necessari all’avvio del corso di formazione e all’organizzazione l’esame finale) per ottenere velocemente e con spesa veramente minima graduatorie definitive da cui attingere per immissioni in ruolo, PER TAMPONARE, ALMENO IN PARTE LA CARENZA ORGANICA.

Questa procedura puo’ essere affiancata al concorso ordinario di cui si parla in questi giorni.

Assistenti Amministrativi facenti funzioni Dsga