Home I lettori ci scrivono Noi, vincitori di concorso attendiamo ancora l’immissione in ruolo

Noi, vincitori di concorso attendiamo ancora l’immissione in ruolo

CONDIVIDI

Noi, vincitori di concorso straordinario per la classe di concorso AB25 siamo, dal mese di luglio, vittime dei ritardi della commissione giudicatrice prima, e dell’USR Lazio poi.

Dopo aver atteso per 9 mesi gli esiti e per altri 5 mesi le graduatorie, finalmente con il decreto Milleproroghe pensavamo di aver visto la luce, giacché la nostra immissione in ruolo era prevista secondo tale decreto entro il 15 marzo 2022, ossia oggi.

Icotea

Eppure, anche stavolta le nostre aspettative pare che saranno disattese. Alle nostre richieste di chiarimenti, rivolte telefonicamente all’USR, è stato risposto a volte che il ritardo è da imputare alla commissione giudicatrice (uscita, in realtà, di scena una volta consegnati gli elaborati corretti) e altre volte che l’ufficio scolastico regionale si trova in grosse difficoltà in quanto sottodimensionato.

Quello che mi permetto di dire, in qualità di docente ancora precaria a cui è stato leso il sacrosanto diritto di stabilizzazione in seguito al superamento di una procedura concorsuale pubblica, è che non esiste giustificazione che tenga, quando a pagare le conseguenze di questi ritardi è sempre la stessa classe di concorso.

Dopo un anno e 5 mesi dalla data del concorso siamo ancora qui, in balìa dei disservizi, della lentezza, della mancanza di rispetto nei nostri confronti, costretti ad ascoltare giustificazioni poco credibili.

Mentre in tutto il resto d’Italia le scadenze vengono rispettate e i diritti riconosciuti, nel Lazio anche la legge viene snobbata.

I vincitori del Concorso Straordinario 2020 per AB25 nel Lazio