Home Archivio storico 1998-2013 Generico Nominati così i supplenti annuali dopo il 31 luglio

Nominati così i supplenti annuali dopo il 31 luglio

CONDIVIDI
  • Credion


Il Ministero, anche per quest’anno, dispone che le nomine del personale supplente, docente educativo ed Ata avvengano nelle scuole polo, o istituzioni scolastiche di riferimento, per ordine di scuola o per materia.

Prima del conferimento delle supplenze annuali dovranno essere completate le operazioni di competenza del Csa e dovrà essere definito il quadro complessivo delle disponibilità. Il termine è fissato per il 6 agosto.

Dopo tale data, il Sistema Informativo consentirà l’avvio delle procedure di assunzione da parte dei dirigenti scolastici.

In caso di impossibilità ad essere presenti al momento della nomina è stato previsto l’istituto della delega a persona di fiducia del nominato o al dirigente del Csa competente. Per le operazioni dopo il 31 luglio, gli interessati potranno fare pervenire la delega al dirigente scolastico che gestisce le operazioni di assunzione entro il giorno precedente la data di convocazione.

E’ data priorità al conferimento delle supplenze sui posti di sostegno agli aspiranti forniti di titolo di specializzazione,
"tenuto conto delle particolari modalità di individuazione degli aventi diritto, nonché della necessità di assicurare tempestivamente l’insegnamento agli allievi portatori di handicap".

Concluse le operazioni di nomina delle supplenze annuali e di quelle con durata fino al termine delle attività didattiche, prima di procedere alle supplenze di propria competenza, i dirigenti scolastici, sulla base delle graduatorie di istituto e di circolo, dovranno proporre, ai docenti in servizio nella scuola, l’attribuzione delle ore residue in aggiunta all’orario d’obbligo (fino ad un massimo di 6 ore settimanali; il docente, a discrezione, può accettare o meno).

Infine per quel che riguarda il personale Ata la nota ministeriale del 25 luglio prot.n. 2332 precisa che i Csa e i dirgenti scolastici, per la stipula dei contratti fino al 31 agosto, dovranno utilizzare nell’ordine:

1) le graduatorie permanenti (24 mesi) attualmente vigenti;
2) le graduatorie e gli elenchi provinciali aggiornati sulla base del DM 75/2001.

Icotea

In caso di esaurimento delle graduatorie permanenti, degli elenchi e delle graduatorie provinciali, i dirigenti scolastici potranno utilizzare le graduatorie d’istituto.
I contratti, in questo caso, avranno carattere provvisorio e validità fino alla nomina degli aventi diritto e cioè di coloro che risulteranno inseriti nelle nuove graduatorie permanenti (24 mesi).

Le graduatorie permanenti approvate dopo il 31 agosto 2002, inoltre, saranno utilizzate per assumere ulteriori supplenti su quei posti che si dovessero rendere liberi dopo la pubblicazione delle stesse.