Home Archivio storico 1998-2013 Generico Occupazione giovanile

Occupazione giovanile

CONDIVIDI
  • Credion


I giovani, in rappresentanza delle varie nazioni del mondo, riuniti presso la nuova "Biblioteca  Alessandrina", parteciperanno al varo della campagna decennale rivolta al miglioramento delle condizioni della gioventù disoccupata.
Come afferma il Segretario Generale dell’Oecd, Mr. Donald J. Johnston" i Paesi Oecd si impegneranno a lavorare con i giovani per creare  un futuro migliore.

L’impegno dell’organizzazione Oecd per i prossimi 10 anni mirerà ad individuare una politica per il miglioramento delle prospettive di lavoro dei giovani, il monitoraggio del passaggio dalla scuola al mondo del lavoro, l’approfondimento, con esperti e ricercatori, delle cause, della natura, e dei rimedi che le difficoltà del mondo del lavoro pongono ai giovani.

Lo scopo che intende perseguire il vertice Yes (Youth  Employment Summit, Vertice per l’occupazione giovanile) è dare risposte concrete ai problemi enormi che si delineano a livello globale: la popolazione mondiale ha raggiunto e superato  i 6 miliardi di abitanti; 1 miliardo sono i giovani di età compresa tra 15 e 24 anni,  850 milioni dei quali  vivono in Paesi in via di sviluppo; le stime per il futuro prevedono, per il prossimi 30 anni, un aumento della forza lavoro giovanile, di età 15-24 anni, di altre 1,2 miliardi di unità, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo.

E una delle più grandi sfide che il mondo deve affrontare è come creare opportunità di lavoro produttivo per i giovani nei paesi in via di sviluppo e come migliorare le competenze dei giovani nei Paesi sviluppati.

Speriamo, nell’interesse dell’intero pianeta, che Yes sappia trovare risposte adeguate ai bisogni crescenti dell’umanità!

Per informazioni consulta "Ulteriori approfondimenti".

Icotea