Home Estero Onu: bimbi uccisi per “ripulire” Rio

Onu: bimbi uccisi per “ripulire” Rio

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il Comitato sui diritti dell’infanzia delle Nazioni Unite ha denunciato la violenza della polizia contro i bambini che vivono in strada. Sono i bambini che scendono dalle fatiscenti bidonville in città e che per sopravvivere fanno piccoli furti nei negozi o a danno dei  turisti. La polizia, con sbrigativa ferocia, invece di arrestarli gli spara, mentre sembra pure che i negozianti assoldino squadre speciali proprio con questo compito, quello cioè di eliminarli.

L’Onu sembra finalmente accorgersi di questo fenomeno e ha accusato la polizia brasiliana di uccidere bambini per “ripulire” le città, e soprattutto Rio de Janeiro, in vista delle Olimpiadi dell’anno prossimo. L’accusa viene mossa dal Comitato Onu sui diritti dell’infanzia citato da media brasiliani, tra cui il sito del quotidiano ‘Estadao’. 

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese