Home Politica scolastica Ordinanza – Riapertura scuole, in Calabria slitta per favorire gli ‘open vax...

Ordinanza – Riapertura scuole, in Calabria slitta per favorire gli ‘open vax day’ per studenti il 7 e l’8 gennaio

CONDIVIDI
  • Credion

Come abbiamo anticipato, è arrivata l’ordinanza della regione Calabria avente in oggetto Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Sospensione delle attività scolastiche nelle giornate del 7 e dell’8 gennaio 2022.

Insomma, anche in Calabria slitta la riapertura delle scuole al 10 gennaio, data nella quale quasi tutti gli istituti riporteranno in classe i loro studenti.

Icotea

Le raccomandazioni del presidente di Regione

Il presidente Occhiuto raccomanda per il rientro a scuola:

  • distanziamento interpersonale,
  • uso della mascherina,
  • aerazione dei locali,
  • igiene delle mani,
  • minimizzazione delle occasioni di contatto
  • divieto di assembramento
  • una più elevata copertura vaccinale in tutte le fasce d’età, con il completamento dei cicli di vaccinazione ed il mantenimento di una elevata risposta immunitaria attraverso la dose di richiamo.

SCARICA ORDINANZA

Un’ordinanza motivata dall’elevata incidenza dei contagi. Al 3 gennaio, infatti, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1.691.194 (+9.052), le persone risultate positive al Coronavirus 114.842, con un incremento di 1.073 positivi al covid-19 rispetto al giorno precedente.

A questo proposito, si legge nell’ordinanza: la diffusione rapida e generalizzata del numero di nuovi casi di infezione nel territorio regionale ha fatto registrare la forte impennata della curva epidemiologica che ha raggiunto valori di incidenza prossimi a 500 per 100.000 abitanti nell’ultima settimana di monitoraggio, determinando anche una maggiore pressione sui servizi ospedalieri e su quelli territoriali.

La preoccupazione riguarda in particolare i giovani e giovanissimi: una forte accelerazione della vaccinazione nella fascia di età 5-11 anni e, più genericamente nella fascia under 18, rappresentano elementi peculiari necessari a contenere l’impatto dell’epidemia da SARS-CoV-2 e da varianti emergenti, nel delicato contesto scolastico, che si intende preservare, al fine di garantire con continuità la didattica in presenza.

Gli open vax day

La sospensione delle attività scolastiche il 7 e l’8 gennaio sarebbe anche motivata dall’esigenza di spingere in quei giorni gli studenti ancora non vaccinati agli hub per provvedere al vaccino quanto prima e senza bisogno di prenotazione, grazie agli “open vax day” in tutto il territorio regionale, particolarmente dedicati alla fascia di popolazione under 18.