Home Politica scolastica Otto per mille destinato per l’edilizia scolastica

Otto per mille destinato per l’edilizia scolastica

CONDIVIDI
  • Credion

Ecco quanto riporta integralmente il comunicato stampa del governo: “su proposta del Presidente del Consiglio è stato approvato in via definitiva un regolamento che modifica ed integra la precedente normativa in materia di criteri e procedure per l’utilizzazione della quota dell’otto per mille dell’IRPEF devoluta alla diretta gestione statale. Con queste modifiche il Governo si adegua a quanto previsto dalla legge di stabilità per il 2014 che, all’articolo 1, comma 206, ha innovato la disciplina della destinazione della quota prevedendo l’aggiunta alle quattro tipologie già previste (fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione di beni culturali) di una quinta tipologia costituita da “ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica”. 

Il  regolamento ha ricevuto il parere favorevole del Consiglio di Stato e delle Commissioni parlamentari di merito.

Icotea

 

{loadposition articologoogle}

 

Ricordiamo che lo scorso 23 luglio sempre il Cdm aveva approvato in modo provvisorio il decreto presidenziale sul regolamento recante modifiche ed integrazioni al dpr n. 76 Del 1998 in materia di criteri e procedure per l’utilizzazione della quota dell’otto per mille dell’Irpef devoluta alla diretta gestione statale.

Lo scorso giugno Renzi aveva annunciato investimenti per l’edilizia scolastica, divisi in tre capitoli: scuole nuove, scuole belle e scuole sicure con un impegno di spesa per un miliardo di euro.