Home Concorsi Partono le prove suppletive per 7 mila candidati esclusi

Partono le prove suppletive per 7 mila candidati esclusi

CONDIVIDI

Partiranno lunedì  3 aprile le prove suppletive per conquistare uno dei 63.712 posti messi a bando, un terzo dei quali potrebbero andare persi, perché in diverse classi di concorso le commissioni hanno sino a oggi giudicato idonei un numero di candidati inferiore rispetto ai posti da assegnare.

Lo fa sapere Anief per il quale circa 7 mila candidati, illegittimamente esclusi per via di un regolamento concorsuale fatto male, avranno possibilità di essere messi alla prova

Icotea

Tra le categorie ammesse ci sono gli insegnanti tecnico pratici, i diplomati Isef, il personale già di ruolo, i diplomati magistrale a indirizzo linguistico, gli educatori agli abilitati Pas e all’estero. Poi ci sono coloro che hanno ottenuto l’abilitazione disciplinare o la specializzazione su sostegno dopo la pubblicazione del bando.

 

{loadposition deleghe-107}

 

Le prove, precisa Anief,  per i  7mila i candidati si alterneranno sino al 20 aprile, suddivisi in base a un calendario ufficiale pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale concorsi ed esami – n. 20 del 14 marzo scorso.