Home I lettori ci scrivono Pas 2015/16 esclusi ingiustamente dal mega-concorsone docenti

Pas 2015/16 esclusi ingiustamente dal mega-concorsone docenti

CONDIVIDI
  • Credion

Gli ultimi partecipanti come me al Percorso Abilitante Speciale bandito dal Miur a settembre 2013 non avranno diritto a partecipare al prossimo concorso 2016 a causa dello scaglionamento degli aventi diritto, effettuato da alcune regioni di Italia come il Piemonte su tre anni accademici. Nè avranno la possibilità di continuare a lavorare come supplenti precari con contratti annuali a causa della Riforma Buona Scuola del 2015.
Eppure si tratta di personale docente con esperienza pluriennale all’insegnamento che ha avuto solo la sfortuna di essere stato inserito nell’ultimo scaglione dai vari MIUR regionali per evitare la formazione di classi abilitanti corpose.
Sembra che a nessuno importi il loro destino avverso. I sindacati ignorano le loro richieste di aiuto. Le Università che gestiscono i corsi abilitanti, piuttosto che far abilitare in tempo utile i candidati, allungano la durata degli stessi per carenza di personale.
Chiediamo alla redazione di questo giornale di divulgare il nostro dissenso e di aiutarci a impedire che l’ennesima ingiustizia venga perpetrata.
Che fretta c’è nel bandire questo concorso dopo tutte le assunzioni fatte in nome della Buona Scuola?
Che senso ha spendere dei soldi per formarci e poi impedirci di operare definitivamente in questo settore?
Se proprio si vuole bandire questo concorso adesso, lo si facci per favore valutando il titolo abilitante in modo equo, ma senza impedire l’accesso a chi non l’abbia conseguito e abbia conseguito la laurea oltre il 2002!
Abbiamo anche noi diritto a provarci. Non si gioca con la vita delle persone!