Home Formazione iniziale Pas on-line: le faq dell’UNI RomaTre

Pas on-line: le faq dell’UNI RomaTre

CONDIVIDI
webaccademia 2020

L’Università Roma Tre ha pubblicato una serie di faq riguardanti i Pas on-line.

Le riportiamo di seguito:

1) Quando si svolgeranno gli esami?

ICOTEA_19_dentro articolo

 Nel mese di maggio, salvo per i corsisti dell’America Latina che hanno differenti esigenze di calendario. Nel caso in cui qualche appello dovesse essere anticipato per esigenze organizzative di Ateneo, sarà comunicato sulla piattaforma con adeguato preavviso. 

2) Come sono articolate le prove di esame e quante sono?

È previsto un esame per ogni insegnamento: pertanto nel caso in cui ai 18 cfu disciplinari corrisponda un unico insegnamento, si ha il numero minimo di 2 esami, 1 relativo all’area pedagogica ed 1 relativo all’area disciplinare; ogni esame è comunque costituito da una prova scritta ed una orale; infine è previsto l’esame finale abilitante consistente nella discussione di una tesina. 

3) La tesi sarà basata su un argomento a scelta del candidato o assegnato dalla commissione?

 L’argomento sarà assegnato dalla commissione in accordo con il candidato. 

4) Quali sono i requisiti necessari per essere esonerati parzialmente o totalmente dal programma relativo all’area pedagogica?

– Sono esonerati totalmente (ovvero dai 18 cfu di tutta l’area pedagogica) coloro i quali siano già provvisti di una o più delle seguenti abilitazioni: SSIS, corsi ex legge 143, TFA e/o PAS.

– Sono esonerati parzialmente (Didattica e Pedagogia speciale (6CFU)) coloro i quali abbiano frequentato corsi relativi al sostegno e/o disabilità. 

5) Quali sono i requisiti necessari per essere esonerati da una parte del programma relativo all’area disciplinare?

– Sono esonerati da una parte del programma relativo all’area disciplinare coloro i quali siano in possesso del dottorato di ricerca e/o di altri titoli di studio universitari post lauream di contenuto affine alla classe di riferimento.    

6) Quando verranno comunicati gli esiti delle domande di riduzione del carico didattico relativo all’area disciplinare?

 Il più presto possibile ma comunque entro il mese di febbraio. 

7) Quando verranno pubblicati i piani degli studi dei corsi?

I piani di studio completi saranno pubblicati entro il mese di febbraio.

8) Come vengono comunicati gli esiti delle domande di riduzione ed in che modo il corsista deve comportarsi?

Saranno comunicati ai corsisti, via mail, solo gli esiti delle domande che sono state approvate (con conseguente riduzione del carico didattico) ed il corsista dovrà rispondere alla mail soltanto qualora voglia rinunciare alla possibilità di essere esonerato.

N.B. resta inteso che tale rinuncia può anche riguardare solo parte della riduzione concessa e può essere comunicata dal corsista entro il 30 marzo 2015.

9) Qual è il metodo utilizzato per il calcolo del voto finale di abilitazione?

 Il voto di abilitazione sarà espresso in 100esimi ed è dato dalla somma del voto in 30esimi ottenuto nella prova finale (discussione della tesina) e della media ponderata dei voti relativi ai cfu superati negli esami di insegnamento (espressa in 70esimi); il voto minimo necessario al superamento delle prove è 18/30 che riportato in 70esimi equivale a 42/70.

Proponiamo un esempio: se negli esami di insegnamento (pedagogia e disciplinare) si ottiene una media ponderata pari a 18/30 (questo riportato in 70esimi equivale a 42/70) si sommerà al voto ottenuto con la discussione della tesina finale (ad es. 24/30) generando un voto finale di abilitazione pari a 42+24=66/100; resta inteso che per tutti coloro i quali hanno ottenuto ed accettato di essere esonerati da una parte di programma, LA MEDIA NON TERRA’ CONTO DEI CFU RELATIVI ALLA PARTE DI PROGRAMMA DA CUI SI E’ ESONERATI.

10) Quante volte al massimo si possono sostenere gli esami?

 Fino ad un massimo di 2 per ogni esame; pertanto se un esame non viene superato, si ha soltanto un’altra possibilità di sostenere quell’esame.

11) Si può rinunciare e richiedere un rimborso ed in quali casi?

 Il rimborso non è previsto dalla normativa.

12) E’ possibile ottenere una documentazione che quantifichi il tempo di connessione sulla piattaforma affinchè il corsista possa usufruire delle 150 ore di diritto allo studio concesso dalla scuola?

 E’ possibile fornire, su richiesta da parte del corsista, una documentazione che quantifichi il tempo di connessione dell’utente alla piattaforma; ovviamente spetta poi agli organi preposti valutare l’utilità di tale documentazione ai fini della concessione delle 150 ore;

13) Quando finisce il corso e di conseguenza quando si potrà ottenere l’abilitazione?

Il completamento del corso con tutti gli esami è previsto nel mese di maggio 2015, salvo per i corsisti dell’America Latina che hanno differenti esigenze di calendario. L’abilitazione è conseguita nel momento in cui si supera l’esame finale.

14) Quando sarà disponibile tutto il materiale didattico?

L’immissione di tutto il materiale è prevista per la fine di gennaio 2015. Eventuali ritardi per alcune classi saranno segnalati sul sito.

15) Le esercitazioni proposte negli insegnamenti sono obbligatorie?

No. Sono consigliate come supporto per lo studente ma non si hanno obblighi da rispettare in tal senso.

16) E’ necessario rispettare un certo tempo di connessione alla piattaforma?

No, è a discrezione del corsista valutare il tempo necessario in cui restare connesso.

17) In che modo si può ottenere un costante supporto durante il percorso per risolvere dubbi di varia natura?

Per problemi di tipo informatico (es. problematiche di login alla piattaforma, mancanza di credenziali etc. etc.) rivolgersi all’apposito help desk tecnico; per quesiti di tipo disciplinare rivolgersi ai docenti della disciplina nel forum didattico relativo all’area disciplinare corrispondente; i problemi di altro genere, ove non sia presente risposta in queste linee guida già presenti in piattaforma e sul sito, possono essere posti nel forum dell’area per il supporto tecnico-didattico.

18) Sono previste ed in caso affermativo quando vengono svolte simulazioni di prove di esame?

Le simulazioni di prove di esame sono a discrezione dei docenti e presumibilmente vengono svolte in prossimità degli esami.

19) Il materiale relativo alla parte da cui si è esonerati viene eliminato in automatico dal sistema nella casella personale del corsista a cui è stato ridotto il carico?

 No, il corsista dovrà trascurare la parte di materiale da cui è stato esonerato.

20) In che modo un corsista a cui è stato ridotto il carico avrà la garanzia che in sede di esame non dovrà rispondere alle domande relative a quella parte di carico da cui è stato esonerato?

 L’esonero è concesso dai docenti del corso i quali sono ovviamente consapevoli di tale condizione.

21) Il numero massimo di cfu da cui si può essere esonerati è pari al 15% del numero totale di cfu (41 cfu), cioè circa 6 cfu?

Questo è il limite previsto dalla normativa da cui si può derogare per la parte pedagogica se il corsista ha già seguito integralmente il corso (ovvero se in possesso di una o più delle seguenti abilitazioni: SSIS, corsi ex legge 143, TFA e/o PAS).

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese