Home Politica scolastica PD, contestazione di docenti a direzione. Renzi: “Se serve altra discussione, la...

PD, contestazione di docenti a direzione. Renzi: “Se serve altra discussione, la facciamo”

CONDIVIDI
  • Credion

La protesta contro la riforma della scuola arriva anche alla sede del Pd, in attesa della riunione della direzione. Un gruppetto di manifestanti si è radunato davanti all’ingresso del palazzo che ospita gli uffici democratici. I manifestanti, come riporta l’Asca, hanno usato fischietti, cartelli che inneggiavano alla scuola pubblica e hanno urlato slogan contro la riforma del governo: “Scuo-la pub-blica”; “Ver-go-gna”, “De-mo-cra-zia”. Il premier Renzi è entrato al Nazareno da un ingresso secondario.

 

 

AGGIORNAMENTI

Icotea

 

 

21.36 “Vergogna, Vergogna”, così è stato accolto l’ex capogruppo del Pd alla Camera Roberto Speranza dagli insegnanti che protestano fuori dalla sede del Nazareno, in attesa dell’inizio della Direzione Pd. “Vergognati, vi state facendo umiliare da Renzi”

 

 

21.39 “Il problema non è quello che faccio io, il problema sono le risposte a loro”. Così Stefano Fassina arrivando alla Direzione del Pd

 

 

21.42 Protesta fuori dal Nazareno da parte di un gruppo di docenti

 

 

 

21.44 Contestazione anche per l’eurodeputata Alessandra Moretti

 

 

 

 

21.56 Quelle per le Regionali non erano “candidature di corrente”, “la segreteria e’ rimasta estranea”, sono state fatte delle primarie e il giorno dopo il risultato delle primarie “si rispetta”, “chi vuole mettere in discussione le primarie lo faccia il giorno prima non il giorno dopo, quando si fanno le primarie e si perdono non si scappa con il pallone”. Lo afferma Matteo Renzi nel suo interevnto alla Direzione. 

 

21.59 E’ semplicistico dire che il Pd ha perso voti rispetto al 2014, il discorso tiene se si fa il raffronto con le europee, ma non è vero se si guarda alle amministrative dello scorso anno, secondo Matteo Renzi. Parlando alla direzione Pd, il premier-segretario ha spiegato: “Il Pd ha perso voti rispetto al 2014? Rispetto al 2014 quando? Se vogliamo fare un’analisi seria, non sul ‘nasometro’, dobbiamo dire che il raffronto vale per le europee ma non per le amministrative”.

 

 

22.08  “Il reddito di cittadinanza è una misura sbagliata e il Pd ha commesso un errore a non contrastare Beppe Grillo su questo punto durante la campagna elettorale”. Così Matteo Renzi alla direzione del Pd.

 

 

22.18  Per le amministrative “abbiamo fatto una campagna elettorale facendo indigestione di polemiche interne sprecando un’occasione di raccontare quello che avevamo fatto”. Lo dice Matteo Renzi alla Direzione del Pd.

 

 

22.28 Nel Pd non possono esserci “diktat”, né della maggioranza né, a maggior ragione, della “minoranza della minoranza” è ora di adottare un “codice di comportamento”. Così Renzi parlando alla direzione Pd. 

 

 

22.49 “Il governo è convinto di avere “i numeri” sia sulla scuola che sulle riforme costituzionali, ma Matteo Renzi riterrebbe un “errore politico” andare avanti “anche a costo di spaccare il Pd”. Renzi lo ha detto parlando alla direzione del partito.

 

 

22.50 Sulla riforma della scuola il governo è pronto ad un supplemento di discussione, ma deve essere chiaro che l’istruzione pubblica non può funzionare da “ammortizzatore sociale”. Così Matteo Renzi parlando alla direzione Pd: “Non utilizziamo la scuola come ammortizzatore sociale. C’e’ bisogno di approfondire la riforma della scuola? La approfondiamo, però facciamo un’assemblea in ogni circolo Pd. Il punto non può essere ‘ne assumiamo altri centomila’. Dopodiché sono dell’idea che se si deve trovare punti di equilibrio si trovano”.

 

 

23.07 “Se volete sfiduciarmi fatelo, fino a quel momento io vado avanti”. Parlando alla direzione Pd, Renzi chiude così il suo lungo intervento: “La fase del rimpianto e della lamentela è finita. Potremmo stare ore a discutere di quanto la sinistra abbia sbagliato ad accettare il patto di stabilità, ma oggi si tratta di cambiarle queste cose”. “La mia segreteria e il ruolo che pro-tempore svolgo – ha precisato – hanno un senso solo se si fanno le cose. Chi volesse bloccare questo percorso, tolga la fiducia in Parlamento e in direzione”.

 

 

 L’INTERVENTO INTEGRALE DI MATTEO RENZI ALLA DIREZIONE DEL PARTITO DEMOCRATICO

 

 

 

VAI ALLO SPECIALE DELLA TECNICA SULLA RIFORMA “BUONA SCUOLA” 

Le notizie e i contributi dei lettori, addetti ai lavori ed esperti, relativi al tema “caldo” nel mondo scolastico