Home Pensionamento e previdenza Pensioni, Opzione donna e Ape sociale: indicazioni

Pensioni, Opzione donna e Ape sociale: indicazioni [NOTA]

CONDIVIDI

Il Ministero, con apposita nota del 29 gennaio 2021, ha fornito indicazioni in merito alle regole per presentare domanda di cessazione e pensionamento con riferimento ad Opzione donna e Ape Sociale, alla luce delle novità introdotte con la Legge di Bilancio 2021. Tale legge ha infatti prorogato le due opportunità al 31 dicembre 2021.

NOTA

Opzione donna

La misura interessa le lavoratrici anche del settore scolastico che, avendo maturato entro il 31 dicembre 2020 un’anzianità contributiva pari o superiore a 35 anni e un’età pari o superiore a 58 anni, chiedano di essere collocate a riposo dal 1° settembre 2021.

Icotea

La relativa “Domanda di cessazione con riconoscimento dei requisiti maturati entro il 31 dicembre 2020 (opzione per il trattamento contributivo) dovrà essere presentata tramite il sistema POLIS dal 1° febbraio al 28 febbraio 2021.

Le istanze Polis disponibili sono:

  • Cessazioni On-Line – Dirigenti Scolastici Opzione Donna
  • Cessazioni On-Line – Opzione Donna

rispettivamente dedicate al personale appartenente alla categoria di:

  • dirigenti scolastici
  • personale docente, educativo, IRC, ATA di ruolo (stato giuridico: titolare o collocato fuori ruolo o senza sede).

E’ escluso il personale in carico alle province di Trento e Bolzano.

Ape sociale

Per quanto riguarda la misura dell’Ape sociale, prorogata anch’essa al 31 dicembre 2021, coloro che sono interessati potranno, una volta ottenuto il riconoscimento dall’INPS, presentare la domanda di cessazione dal servizio con modalità cartacea entro il 31 agosto 2021.