Home Pensionamento e previdenza Pensioni, ottava salvaguardia: istanze entro il 2 marzo

Pensioni, ottava salvaguardia: istanze entro il 2 marzo

CONDIVIDI

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato la Circolare n. 41 del 29 dicembre 2016 concernente, fermo restando l’avvio dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, le istruzioni operative per i competenti uffici territoriali in relazione alla ottava procedura di salvaguardia.

Questa nuova misura è prevista dalla Legge 11 dicembre 2016, n. 232 (“Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019”), pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – Serie Generale – n. 297 del 21 dicembre 2016 (S.O. n. 70/L), volta a favore di 30.700 soggetti, penalizzati dall’innalzamento dei requisiti di accesso alla pensione operato dalla riforma pensionistica di cui al d.l. 201/2011.  

Icotea

Tra i lavoratori interessati rientrano anche coloro che erano nel 2011 erano in congedo per assistere i figli con disabilità grave, i quali perfezionano i requisiti utili a comportare la decorrenza del trattamento pensionistico, secondo la disciplina previgente, entro l’ottantaquattresimo mese successivo alla data di entrata in vigore del d.l. 201/2011 (quindi entro il 6/12/2018).

La Circolare è corredata, tra l’altro, dal modello di istanza che dovrà essere presentata dai lavoratori rientranti nelle categorie interessate.

Le domande devono essere trasmesse entro il 2 marzo 2017.

Vedi anche:

Accoglimento istanza
Dichiarazione sostitutiva di certificazione lettera d
Dichiarazione sostitutiva di certificazione lettera e
Dichiarazione sostitutiva di certificazione lettera f
Modulo istanza salvaguardati
Non accoglimento istanza
Elenco indirizzi e-mail cui inoltrare istanza