Home Pensionamento e previdenza Pensioni scuola, per Opzione donna domande fino al 28 febbraio 2022

Pensioni scuola, per Opzione donna domande fino al 28 febbraio 2022

CONDIVIDI

L’attesa circolare del MI, contenente le indicazioni per la presentazione delle domande di cessazione alla luce delle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2022, è stata pubblicata il 31 gennaio.

La nota 3430 comunica la riapertura delle funzioni per presentare domanda per andare in pensione con Opzione donna e Quota 102.

Icotea

LA NOTA

Con riferimento ad Opzione donna, il comma 94 dell’art. 1 ha introdotto alcune modifiche alla disciplina contenuta all’articolo 16 del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito con modificazioni dalla legge 28 marzo 2019, n. 26, prevedendo quale data di maturazione del requisito pensionistico “opzione donna” il termine del 31 dicembre 2021 in luogo del 31 dicembre 2020 e fissando al 28 febbraio 2022 la data ultima di presentazione delle domande di cessazione dal servizio con effetti dall’inizio dell’anno scolastico.

Questa proroga amplia così la platea delle interessate alle lavoratrici nate entro l’anno 1963 che abbiano maturato 35 anni di contributi effettivamente versati al 31 dicembre 2021 e aderiscano interamente al sistema di calcolo contributivo.

Le istanze dovranno essere presentate, tramite il sistema Polis, dal 2 al 28 febbraio 2022, utilizzando le funzioni che saranno disponibili nell’ambito della sezione “Istanze Online” del sito. Le istanze Polis disponibili sono:

  • Cessazioni On Line – personale docente, educativo, IRC e ATA – Opzione donna
  • Cessazioni On Line – Dirigenti Scolastici – Opzione donna.

Per l’accesso alla prestazione pensionistica, oltre all’ istanza di cessazione dal servizio, che decorrerà dal 1° settembre 2022, presentata utilizzando POLIS – istanze online, occorre inviare anche domanda all’INPS.