Home I lettori ci scrivono Perché il Pas non è giusto‏

Perché il Pas non è giusto‏

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Vi propongo un gioco natalizio: trovate quale di queste situazioni in Italia è legale:

 

– Non ha la patente, ma guida gli autobus da almeno tre anni, è giusto dargli la patente senza che sostenga esami (mettereste i vostri figli su quell’autobus?);

ICOTEA_19_dentro articolo

– Non è un medico, ma opera da più di tre anni, è giusto dargli l’abilitazione in chirurgia (vi fareste togliere, non dico un tumore, ma una cisti da quel chirurgo?);

– Non ha l’abilitazione all’avvocatura, ma difende i suoi crlienti da più di tre anni, è giusto farlo continuare (vi fareste difendere in tribunale da lui/lei?);

– Non ha l’abilitazione all’insegnamento, ma fa supplenze da almeno tre anni, è giusto abilitarlo tramite Pas (lo vorreste come docente per i vostri figli?);

– Non ha diritto all’alloggio popolare, ma ne occupa uno da più di tre anni, è giusto regolarizzarlo (lo vorreste come vicino di casa?); – Non è invalido, ma percepisce ugualmente la pensione di invalidità da più di tre anni, è giusto lasciargliela a vita (lo salutereste per strada?);

– Non è abilitato alla professione di psicologo, ma pratica psicoterapia in uno studio privato da più di tre anni, è giusto regolarizzarlo e lasciarlo fare (ci mandereste vostra figlia anoressica?);

– E l’ultima è per i credenti: è un laico, ma si veste da prete e somministra i sacramenti da più di tre anni, è giusto che il Vescovo lo nomini sacerdote di diritto (andreste a confessarvi da lui?).

 

In italia avvengono quotidianamente tutte queste cose, ma solo una è legale, organizzata, di massa. Sapete indovinare quale?

Buone feste

Preparazione concorso ordinario inglese