Home Precari Personale Ata, chiarimenti dell’Usr Emilia Romagna sulla proroga delle graduatorie 2014-2017

Personale Ata, chiarimenti dell’Usr Emilia Romagna sulla proroga delle graduatorie 2014-2017

CONDIVIDI
  • Credion

L’Ufficio Scolastico dell’Emilia Romagna, con la nota n. 23746 del 12 dicembre, rende noto chiarimento in merito alla validità e all’efficacia delle graduatorie di istituto 2014-2017, fino alla fine del corrente anno scolastico. In particolare sono giunti all’amministrazione quesiti che attengono alla modalità di gestione, da parte delle istituzioni scolastiche, delle supplenze conferite fino all’avente diritto.

Nello specifico si chiede di conoscere se le scuole debbano prorogare tali supplenze (in base alla tipologia del posto) oppure, siano tenute a convocare, ex-novo, i candidati in posizione utile per il conferimento delle suddette supplenze.

Icotea

L’Ufficio Scolastico, in merito, chiarisce che, nelle premesse del decreto ministeriale si fa espresso riferimento all’ “interesse generale dell’Amministrazione scolastica […] a veder assicurata la continuità dei servizi amministrativi, tecnici e ausiliari delle istituzioni scolastiche evitando al contempo il verificarsi di disservizi che possano arrecare pregiudizio alla continuità amministrativa delle scuole, all’accoglienza degli alunni, con particolare riguardo ai portatori di handicap, nonché alla sicurezza e alla pulizia degli ambienti scolastici”.

Sulla base di ciò, l’Ufficio regionale ritiene che la ratio del Decreto Ministeriale sia quella di consentire (entro il 31 dicembre) la proroga delle supplenze conferite fino all’avente diritto, con le modalità prescritte (fino al 31 agosto 2018 per supplenze su posti vacanti e disponibili; fino al 30 giugno 2018, per posti che non siano vacanti e disponibili).

 

GI ATA Chiarimenti 23746 12 12 2017