Home La Tecnica consiglia Personale ATA: come incrementare il punteggio nelle graduatorie di istituto

Personale ATA: come incrementare il punteggio nelle graduatorie di istituto

CONDIVIDI
  • Credion

Il pool legale di ricoriscuola.it, in occasione dell’aggiornamento delle graduatorie di Istituto del personale Ata, ha attivato ricorsi per il riconoscimento del servizio prestato nella scuola paritaria e per il riscatto dell’anno di servizio militare di leva obbligatorio o civile prestato non in regime di “ruolo”.

L’imminente pubblicazione dei bandi relativi all’aggiornamento delle graduatorie riservate al personale ATA pone l’accento sul mancato riconoscimento da parte del Ministero dell’Istruzione del punteggio maturato dal personale Ata:

Icotea
  1. per il servizio di leva militare obbligatorio (il Ministero riconosce 0,60 punti mentre in Tribunale sono stati riconosciuti 6 punti);
  2. del servizio svolto presso gli istituti paritari.

In particolare le numerose sentenze favorevoli circa il riconoscimento del punteggio maturato con lo svolgimento del servizio militare obbligatorio (o comunque con il servizio civile) ed equiparato ad un intero anno di servizio scolastico dà la possibilità di incrementare la propria posizione in graduatoria di 6 punti.

Lo studio B&Z ha da sempre sostenuto tale corrispondenza su cui si è espressa la corte di Cassazione indicando “senza mezzi termini” la piena valenza del servizio di leva prestato anche non in regime di ruolo ai fini del riconoscimento del punteggio ed equivalente ad una annualità.

L’unica modalità per riscattare, in termini di punteggio, l’annualità svolta in regime di servizio di leva o servizio civile equiparato è quella di presentare opportuno ricorso per il riconoscimento dello stesso presso le sezione lavoro dei tribunali territorialmente competenti.

Gli avvocati Paolo Zinzi e Antonio Rosario Bongarzone hanno ottenute vittorie in tanti tribunali sull’intero territorio nazionale ottenendo vittorie che hanno consentito a bidelli e personale tecnico amministrativo di incrementare la propria posizione nelle graduatorie di riferimento.
Il servizio di leva militare obbligatorio, per i docenti, vale 12 punti.

Inoltre, stando alle indicazioni dei massimi organi di giustizia amministrativa, è possibile ricorrere anche per il riconoscimento del servizio prestato presso le scuole paritarie ai fini del punteggio nelle graduatorie scolastiche con il riconoscimento dell’intero servizio svolto quale Ata nella scuola paritaria. A tal proposito lo studio B&Z ha predisposto ricorsi (singoli e collettivi) volti al riconoscimento del servizio prestato nella scuola paritaria:

Per aderire al ricorso sul riconoscimento del servizio scuola paritaria nelle graduatoria Ata, clicca qui.

Per aderire al ricorso sul riconoscimento del servizio di leva militare obbligatoria quale Ata: clicca qui.

Si può essere assistiti dagli avvocati del pool B&Z con il patrocinio a spese dello stato ove ne ricorrano i limiti reddituali. I termini per usufruire del “pro bono” sono presenti al link https://www.ricorsiscuola.it/scopri-come-ottenere-il-gratuito-patrocinio-pro-bono/.

pubbliredazionale