Home Generale Personale Ata in Calabria, perse 653 unità negli ultimi sette anni

Personale Ata in Calabria, perse 653 unità negli ultimi sette anni

CONDIVIDI

Il Coordinatore della FGU Gilda Unams dell Calabria, il prof. Nino Tindiglia, ci racconta la situazione del decremento degli organici Ata in Calabria. In un settennio si sono perse 653 unità Ata nel territorio calabrese.

Incontro con i sindacati all’USR Calabria

Con l’incontro tenutosi ieri pomeriggio presso USR per la Calabria tra Il D G dott.ssa Calvosa ed i sindacati rappresentativi del comparto scuola si è concluso il rito annuale del taglio agli organici nella scuola calabrese.

Grazie all’attento e professionale intervento del personale dell’ufficio egregiamente guidato si sono distribuiti i tagli degli assistenti amministrativi e dei collaboratori scolastici nelle province e quindi nelle scuole calabresi.

ICOTEA_19_dentro articolo

Ecco numeri: l’organico di diritto del personale ATA passa da 9.859 unità dell’a.s. 2011/2012 a 9.206 dell’a.s. 2019/2020 con una perdita netta pari a 653 unità.

Per quest’anno 2019/2020 i numeri sono 16 A.A. in meno e 81 C.S. a cui si aggiungono 7 DSGA e 7 DS a causa del sottodimensionamento di alcune istituzioni scolastiche che hanno perso l’autonomia per diminuzione degli allievi.

I tagli sono giustificati da un calo di studenti pari a 5.300 (solo per quest’anno).

Il calo demografico in Calabria

La popolazione calabrese è scesa da 2.100.00 residenti a circa 1.950.000, e l’andamento futuro prevede un ulteriore calo.

La Calabria è una regione a rischio desertificazione demografica.

I nostri figli ancora oggi come succedeva 100 anni fa, per vivere, per realizzare una loro aspirazione di vita sono costretti ad emigrare a causa di una politica scellerata che ha depredato l’Italia meridionale di tutte le bellezze e le prospettive di vivibilità.