Home Archivio storico 1998-2013 Generico Popolazione scolastica stabile

Popolazione scolastica stabile

CONDIVIDI

I dati forniti dal Sistema informativo del Ministero della Pubblica Istruzione confermano la stabilità numerica della popolazione scolastica, la cui flessione si è arrestata già nell’anno scolastico 1998/99, a partire dal quale si registrano soltanto lievi oscillazioni, anche in considerazione del fatto che il decremento demografico attualmente incide soltanto sulla leva degli alunni in età per frequentare gli istituti di istruzione secondaria di II grado, dove, peraltro, il fenomeno è mitigato da una maggiore scolarizzazione e dal prolungamento dell’obbligo scolastico.
Da registrare, invece, negli ultimi anni un aumento costante del numero di bambini che frequentano la scuola materna statale ed un certo incremento degli alunni stranieri, che attualmente rappresentano il 2,03% del totale nella scuola elementare e solo lo 0,58% nelle superiori. In previsione di una maggiore presenza di alunni stranieri nei prossimi anni, è necessario un ulteriore impegno del sistema scolastico nel campo dell’integrazione fra alunni di Paesi differenti.
Se negli ultimi anni il numero degli alunni si è stabilizzato (per l’anno scolastico appena iniziato sono poco più di 7.600.000 gli alunni iscritti nelle scuole statali), la consistenza numerica delle scuole è invece notevolmente diminuita, in conseguenza dell’applicazione del D.P.R. n. 233 del 18 giugno 1998 riguardante il Regolamento relativo al dimensionamento delle istituzioni scolastiche.

CONDIVIDI