Home Contratti Posizioni economiche Ata: forse i primi d’agosto la firma definitiva

Posizioni economiche Ata: forse i primi d’agosto la firma definitiva

CONDIVIDI

Qualche giorno fa avevamo riportato la denuncia del Presidente dell’Anquap, Giorgio Germani, sull’inammissibile ritardo del Governo circa la sottoscrizione delle due ipotesi di CCNL sottoscritte a giugno per il riconoscimento delle posizioni stipendiali e delle posizioni economiche al personale Ata.

Per quanto riguarda quest’ultima pre-intesa, la Flc Cgil fa sapere che la firma dell’accordo definitivo potrebbe esserci ai primi di agosto e ciò consentirebbe al Mef di effettuare le erogazioni, sia a chi si è visto sospendere gli emolumenti, sia a chi finora non li ha ancora ricevuti.

Icotea

Ricordiamo che, a distanza di oltre un mese dalla firma della pre-intesa dell’11 giugno 2014 all’ARAN sul compenso una tantum per le posizioni economiche ATA maturate dal 1° settembre 2011, non è stato erogato ancora alcun compenso ai lavoratori interessati.

“Questo – scrive il Sindacato – è solo un primo passo obbligatorio per ripristinare un diritto violato, ma la nostra battaglia proseguirà nei prossimi mesi, in quanto l’accordo, previsto dal DL 3/14, è valido solo fino al 31 agosto 2014.

Dal 1 settembre le scuole resteranno sguarnite di queste funzioni essenziali per il loro funzionamento e i lavoratori ATA, che le hanno ottenute a partire dal 1 settembre 2011, non potranno più godere di questo beneficio. Il loro ripristino dovrebbe avvenire dal 1 gennaio 2015, sempre che non venga prorogato ulteriormente il blocco del salario”.