Home Archivio storico 1998-2013 Generico Premio Label Europeo

Premio Label Europeo

CONDIVIDI
  • Credion

Nel quadro delle iniziative di attuazione del IV Obiettivo generale del "Libro Bianco" (Insegnare e apprendere verso la società conoscitiva – Promuovere la conoscenza di tre lingue comunitarie), la Commissione Europea ha lanciato una iniziativa per il potenziamento dell’insegnamento/apprendimento delle lingue europee denominato "Riconoscimento europeo per iniziative innovative nel campo dell’insegnamento/apprendimento linguistico", che si concretizza in un attestato europeo di qualità (LABEL) valido per una anno.
L’attestato viene attribuito ai progetti che hanno dato impulso all’insegnamento delle lingue mediante innovazioni e pratiche didattiche efficaci, favorendo la sensibilizzazione al patrimonio linguistico europeo e motivando i cittadini al plurilinguismo da attuare per tutto l’arco della vita.

I progetti dovranno riguardare attività in corso o almeno allo stadio finale di progettazione, apportare un miglioramento sia qualitativo che quantitativo all’insegnamento e apprendimento linguistico, avere una dimensione europea, presentare un carattere di trasferibilità, essere innovativi e creativi nella progettazione, nell’uso delle risorse e nei metodi, corrispondere ai bisogni linguistici degli allievi, contenere elementi stimolanti e motivanti per l’apprendimento linguistico.
Anche in relazione alle iniziative connesse all’attuazione dell’autonomia nonché all’ampliamento dell’offerta formativa nel settore linguistico, gli Uffici scolastici regionali individueranno dei progetti che per la loro portata innovativa stimolano l’interesse all’apprendimento delle lingue straniere ed invieranno all’Ufficio IV della Direzione generale per le relazioni internazionali del Miur, entro il 30 maggio, fino ad un massimo di nove progetti pervenuti dal rispettivo ambito territoriale (preferibilmente prescelti nella misura di tre per la scuola elementare, tre per la scuola di istruzione secondaria di I grado e tre per quella di istruzione secondaria di II grado), comunicando contestualmente il numero totale di progetti ricevuti dalle istituzioni scolastiche  (suddivisi per ordine di scuola) ed il nominativo del referente regionale per l’attività europea in questione.

Un’apposita giuria nazionale costituita presso la Direzione generale per le relazioni internazionali esaminerà i progetti pervenuti e sceglierà quelli ai quali attribuire il riconoscimento europeo per l’anno 2003.

Ogni ulteriore informazione può essere richiesta telefonando allo 06-58493431 o tramite il seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected].