Home Archivio storico 1998-2013 Generico “Primi in sicurezza”

“Primi in sicurezza”

CONDIVIDI

Possono partecipare classi scolastiche e singoli ragazzi, producendo e realizzando ricerche ed elaborati sul tema della sicurezza e della prevenzione degli incidenti e degli infortuni sul lavoro.
I promotori del concorso, Rossini Trading e la rivista "Okay!", suggeriscono alcune tracce di ricerca, accanto alle quali è possibile svilupparne altre:

"Gli incidenti sul lavoro: come, quando e perché". La proposta di attività su questo tema riguarda: raccolta di dati, notizie e grafici sul fenomeno degli incidenti in Italia ed in Europa; raccolta e commento di articoli e servizi giornalistici; incontro con un imprenditore per parlare della prevenzione e della sicurezza; visita ad una fabbrica o ad un ufficio per descriverne gli impianti, le attrezzature, le condizioni di sicurezza.

"Vi racconto un incidente sul lavoro". La proposta di attività, in questo caso riguarda: intervista ad una persona che ha vissuto l’esperienza di un infortunio sul lavoro; incontro con un medico che illustra le conseguenze fisiche (menomazioni, difficoltà di movimento, eccetera) connesse con un infortunio sul lavoro;

"Quando capita in famiglia". Proposta di attività: verificare se un incidente sul lavoro ha coinvolto mamma, papà o un parente; effettuare un sondaggio fra le famiglie degli alunni sui principali rischi degli ambienti di lavoro;farsi raccontare dai genitori le paure ed i timori che essi provano in un ambiente di lavoro; chiedere ai genitori se negli ambienti di lavoro sono rispettate le condizioni di sicurezza;

"Un messaggio per la prevezione". Proposta di attività: creare uno slogan, un poster, un disegno, uno spot televisivo, un jingle radiofonico, una t-shirt, un gioco da tavola, un gioco-quiz, o altro, che aiutino a prendere coscienza del problema degli incidenti sul lavoro o della necessità di prevenirli;

"626, una legge da conoscere". Proposta di attività: lettura e commento in classe di alcune delle principali disposizioni della legge n. 626; su cosa prevede la legge 626 in caso di lotta antincendio, uso dei dispositivi di protezione individuale, uso degli strumenti video, lotta ai rumori.

Possono essere realizzati, in piena libertà espressiva e creativa, disegni, poster, album fotografici, testi, spot promozionali, video, cd-rom, audiocassette, giochi da tavolo, quiz, test, sondaggi, t-shirt, bandane, cappellini. Potranno essere presentati articoli pubblicati sui giornalini scolastici.
I lavori dovranno pervenire, con l’indicazione tra l’altro del docente referente, entro il 15 marzo 2005 alla redazione di "Okay!" al seguente indirizzo: Okay! – presso Litostampa – via Corti 51, 24126 Bergamo.      

L’obiettivo aggiuntivo della terza edizione del concorso "Primi in sicurezza Premio Emilio Rossini" è quello della solidarietà: a maggio, infatti, si svolgerà una mostra-vendita di tutti i lavori delle tre edizioni e il ricavato sarà destinato all’acquisto di un furgone per l’Associazione Tau di Arcene (BG), dove una piccola comunità residenziale accoglie bambini che, senza una famiglia, vivono una condizione di grave handicap. La cerimonia di premiazione di questa edizione del concorso per alunni si svolgerà a Bergamo a fine maggio, in coincidenza con l’apertura della mostra-vendita dei lavori.
La Rossini Trading (tel. 035/312696 per maggiori informazioni) si riserva il diritto di promuovere iniziative ed attività (pubblicazioni, mostre, convegni) con il materiale pervenuto dalle scuole.

Icotea