Home I lettori ci scrivono Procedura concorso è anomala e discriminate

Procedura concorso è anomala e discriminate

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Dopo numerose richieste di chiarimento e approfondimento da parte del CONITP a diversi dirigenti Ministeriali, si precisa che  il numero di cattedre messe a concorso verranno assegnate in un triennio.
Pertanto, molto probabilmente, non andranno tutte assegnate 01/09/2016, ma saranno spalmate in più anni scolastici.
Il fabbisogno è stato deciso in base a diversi parametri e precisamente: numero di pensionamenti futuri, probabili organici, probabile platea scolastica nei prossimi anni, mobilità interprovinciale. 
Secondo il CONITP i numeri in molti casi non sono corrispondenti al fabbisogno attuale e futuro, in quanto i posti disponibili nel triennio saranno molti di più rispetto a quelli messi a concorso. Secondo l’art. 11 del Decreto N. 95, nella graduatoria di merito potranno accedere oltre ai posti messi a bando una percentuale non superiore al  10%.
Quindi ciò significa che difficilmente si andrà oltre il numero di cattedre previsto dal bando, per ulteriori immissioni in ruolo ( i numeri non dovrebbero subire aumenti, secondo il Miur ).
Quindi ancora non è chiaro come sarà determinato quel 10% massimo di aspiranti, per classe di concorso, in sovrannumero ai posti messi a bando che potranno accedere alle graduatorie regionali. 

Secondo il CONITP la procedura è molto anomala e discriminante rispetto ai concorsi precedenti, in quanto se in una determinata classe di concorso si va oltre quel 10% di idonei ma non vincitori, non è chiaro il motivo per il quale devono essere esclusi dalla graduatoria regionale.
Inoltre il CONITP già da subito si attiverà a tutela di tutti i docenti abilitati che non rientreranno nei ruoli previsti dalla Legge 107/2015, che sono quantificati intorno alle 120 .000 unità. Questi docenti che hanno svolto per decenni attività di insegnamento, sostenuto un Percorso Abilitante Universitario e adesso un concorso, quindi non possono essere esclusi dalla scuola improvvisamente, in quanto meritano quanto meno di essere inseriti in una graduatoria provinciale da dove potranno entrare tutti in ruolo.

Preparazione concorso ordinario inglese