Home Sicurezza ed edilizia scolastica Procedure per la gestione di una palestra scolastica ad uso promiscuo

Procedure per la gestione di una palestra scolastica ad uso promiscuo

CONDIVIDI
  • Credion

Quando la palestra di una scuola è utilizzata dalla scuola e dall’ente proprietario che lo concede in uso alle società sportive, si devono usare particolari accorgimenti. In altre parole la valutazione dei rischi deve prevedere uno specifico capitolo dedicato alla gestione del locale palestra e dell’attrezzatura ginnica. Pertanto l’uso promiscuo della palestra necessita di precise procedure per la gestione di:

  • cassetta di pronto soccorso. La scuola deve avere una proprio cassetta, chiusa a chiave e controllata dal proprio addetto nominato e formato;

  • locale/spazio/armadio per la tenuta dei prodotti di pulizia. E’ consigliabile tenere ben distinti i materiali e il luogo di stoccaggio dei prodotti della scuola, per evitare l’uso di sostanze pericolose, di proprietà di un altro soggetto (es. società sportiva) delle quali i collaboratori scolastici non conoscono le schede di sicurezze e il loro utilizzo.

    Icotea
  • locale/spazio per l’immagazzinamento delle attrezzature. Analogamente è consigliabile immagazzinare la propria attrezzatura in modo ben distinto da quello della società sportiva, al fine di garantirne la sicurezza e il buono stato di conservazione. E’ necessario porre grande attenzione alle modalità di deposito del materiale, quando questo non è chiuso in un locale non accessibile, ma è lasciato nell’area della palestra.