Home Attualità Progetto licei a curvatura biomedica, cresce l’interesse a livello nazionale

Progetto licei a curvatura biomedica, cresce l’interesse a livello nazionale

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Nelle giornate del 29 e 30 agosto 2018, a viale Trastevere presso il Miur, si è riunita la cabina di regia del progetto della curvatura di biomedicina per i licei classici e scientifici, per individuare le scuole che entreranno a fare parte di questo progetto per l’anno scolastico 2018/2019.

Cresce l’interesse a livello nazionale per la curvatura biomedica

La rete nazionale di licei che partecipano al progetto di studi con curvatura biomedica vede l’entrata di sedici Licei classici e ventuno Licei scientifici che si aggiungono ai ventisette Licei scientifici che seguono già un percorso di orientamento di centocinquanta ore nell’ultimo triennio delle superiori, verso la facoltà di Medicina e più in generale le facoltà mediche. A selezionare i nuovi istituti che entreranno a far parte del progetto, è la Cabina di regia costituita dal Miur, che ha individuato il Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria come scuola capo fila, e dalla Fnomceo.

Cabina di regia che ha individuato i licei partecipanti al percorso di biomedicina

La Cabina di regia che il 29 e 30 agosto 2018 ha lavorato per la scelta delle scuole che parteciperanno al percorso di biomedicina, è costituita, per la Fnomceo, dal Segretario Roberto Monaco, dal Coordinatore dell’Area Strategica Formazione, Roberto Stella, dal Presidente dell’Omceo di Reggio Calabria Pasquale Veneziano, per il Miur dall’Ispettore Tecnico Ing. Massimo Esposito e dalla professoressa Giuseppina Princi, dirigente del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Reggio Calabria.

ICOTEA_19_dentro articolo

La Cabina di regia ha esaminato le domande pervenute al Miur attraverso un bando pubblico e vagliato i requisiti dei 178 licei classici e scientifici appartenenti a 34 province di tutta Italia i cui Ordini dei medici avevano dato la loro disponibilità ad aderire al progetto per l’anno scolastico 2018/2019.

Fase operativa del progetto per i nuovi licei a settembre 2018

Il 19 settembre 2018, a viale Trastevere presso il Miur, alla presenza dei dirigenti scolastici delle scuole coinvolte e di personalità politiche del mondo della scuola che seguono con molto interesse il progetto, verrà presentata l’attività progettuale del percorso e sarà predisposto l’avvio della fase operativa per i nuovi Licei inseriti nel progetto a partire dal 2018/2019.

La Dirigente Scolastica Giusi Princi che ha lanciato il progetto a livello nazionale, dopo una fase sperimentale attuata nel Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria, a chiusura dei lavori della cabina di regia, dichiara: ”in un momento in cui è tanto contestato e farraginoso l’accesso alle facoltà medico sanitarie, riuscire a garantire ai ragazzi un percorso funzionale allo scopo e volto, altresì, a potenziare la preparazione di base non può che inorgoglirci e renderci fiduciosi di importanti ed ulteriori sviluppi”.

Preparazione concorso ordinario inglese