Home Archivio storico 1998-2013 Generico Progetto Mip 2011, la scuola fuori dalla scuola

Progetto Mip 2011, la scuola fuori dalla scuola

CONDIVIDI
  • Credion
Ai ragazzi sono stati assegnati dei ruoli ben precisi, che riguardano la direzione, l’amministrazione, l’ufficio stampa, il marketing, l’accoglienza, la ristorazione, l’animazione diurna e serale. Ogni settore ha un suo referente che fa direttamente capo al direttore generale.
Mattia Pilati, diciannovenne di Cazzano di Brentonico, è il neoeletto direttore, e i suoi collaboratori sono Giacomo Pataoner e Mario Venturini.
Inoltre, la gestione di una web TV, con un appuntamento giornaliero ricco di notizie, sketch e altre novità visibili su www.mipschool.eu/2011/winter, un sito curato e aggiornato dai ragazzi. Potrete seguire l’evento anche su Facebook (MipSchool Don Milani).
Ospiti di questa prima settimana sono stati dei studenti dell’Istituto “Giorgio Celli” di Cagli, sezione staccata dell’I.P.S.S.A.R. di Piobbico (Pesaro/Urbino), ed i ragazzi dell’Istituto “Zespòl Szkòl N. 17” di Zabrze, Polonia. Soggiorneranno all’hotel anche le classi quinte dell’indirizzo sociale e le classi quarte dell’indirizzo turistico dello stesso don Milani ed alcuni ragazzi delle scuole medie del territorio. Altri noti ospiti: Nando Timoteo di Zelig off e Colorado cafè, Federico Taddia: autore di Screensaver e autore dee programmi di Fiorello.
L’intero progetto è coordinato dalla dirigente Daniela Simoncelli e dai professori Maurizio Enea, Maria Rosaria Agrello, Sara Bisoffi, Gianluigi Carullo, Francesco Stabili.
Questa iniziativa è una formula di scuola alternativa, unica in Europa. La realizzazione è possibile grazie al finanziamento del Fondo Sociale Europeo e di alcuni sponsor locali. E’ un progetto importante che permetterà ad ogni studente di mettersi in gioco in un contesto professionale e lavorativo reale, insomma una vera e propria scuola fuori scuola.