Home Attualità Protocollo Covid: in Veneto, con un positivo, quarantena per la classe in...

Protocollo Covid: in Veneto, con un positivo, quarantena per la classe in attesa di tampone

CONDIVIDI
  • Credion

Regole più rigide per le scuole del Veneto nella gestione dei contagi, sempre più in aumento. Il Dipartimento di prevenzione della Regione infatti ha inviato a tutte le scuole una circolare con cui rimodula il protocollo anti Covid negli istituti. La novità è rappresentata dall’introduzione dell’obbligo di quarantena (con conseguente Dad) per tutti i compagni di classe dell’alunno positivo, fino all’esito del primo tampone effettuato entro 48 ore.

La differenza con le regole precedenti sta nell’imposizione della quarantena e non solo della Dad come accadeva precedentemente. In quel caso infatti gli alunni avevano la possibilità di uscire e frequentare le attività extra della scuola, facendo probabilmente circolare il virus. E proprio il forte aumento dei contagi nelle fasce 6-10 e 11-13 anni, unito alle difficoltà delle Asl nel rispettare i termini del controllo, ha fatto optare per questa nuova circolare. Ritardi che hanno irritato non poco i genitori, visto che molti studenti a causa delle difficoltà nel rispetto dei tempi, hanno probabilmente contagiato loro coetanei.

Icotea

Alla scoperta di un positivo dunque, verrà immediatamente disposta la quarantena per tutti i compagni di classe e l’attivazione della Dad. Il Servizio di prevenzione provvede a convocare gli studenti per il controllo. Se quest’ultimo è negativo, si può tornare in classe, se ci sono due o più positività, tutta la classe rimane in Dad. In caso di un’altra positività (per un totale di 2) gli alunni delle elementari restano in Dad, quelli delle media vanno distinti tra vaccinati e non vaccinati.