Home Attualità Pulire la cattedra ad ogni cambio dell’ora: ecco cosa ne pensano i...

Pulire la cattedra ad ogni cambio dell’ora: ecco cosa ne pensano i docenti

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Sul rientro a scuola a settembre si attendono le indicazioni precise del Comitato Tecnico Scientifico.

Nelle ultime ore è trapelata una delle proposte che avrebbero avanzato le Regioni a proposito di ritorno in classe: banchi personali, spazio individuale di due metri, piatti monoporzione a mensa. Non solo: i docenti, ad ogni cambio di ora, puliscono la cattedra e il cancellino prima dell’ingresso di un altro docente. Le Regioni, che hanno competenza in materia di scuola, pensano anche a variare l’orario di inizio delle lezioni per evitare gli assembramenti in entrata.

Si tratta di osservazioni che sono state inviate al Governo e che potrebbero anche essere valutate concretamente.

ICOTEA_19_dentro articolo

Pulire la cattedra ad ogni cambio dell’ora: cosa ne pensano i docenti

L’aspetto che sui nostri social ha generato un enorme dibattito è quello relativo al fatto che, stando alla proposta, ogni cambio dell’ora, gli insegnanti dovrebbero pulire la cattedra, in modo da maniere un ambiente salubre per tutto l’arco della giornata.

Ma come la pensano i docenti? In realtà si sono creati due fronti distinti: chi è favorevole e che anzi riferisce di aver sempre garantito la pulizia minima della cattedra ad ogni cambio dell’ora, e chi invece si sente indignato davanti a questa prospettiva, mettendo in evidenza che il docente deve fare lezione e che alla pulizia dei locali dovrebbero pensarci i collaboratori scolastici.

Ecco alcuni commenti presi dal nostro post dedicato:

Non ci vedo nulla di male. Collaborazione ed educazione. Fosse questo il problema più grave della scuola“.

Ma scherziamo? Non perdiamo certo la dignità ma non è questo il nostro compito“.

Da sempre pulisco col fazzoletto di carta la mia cattedra spesso lasciata sporca dai colleghi dell’ora precedente

Perché se c’è il personale assunto e pagato per questo. Mi sembra una proposta per sminuire ulteriormente il ruolo del docente scaricando eventuali responsabilità

Lasciare pulita e in ordine la cattedra al collega che subentra è solo sinonimo di educazione e rispetto! Tranquilli che non vi cascano le mani!

Tra tutte le proposte che ho sentito questa è la più sensata. Ovvio che se la cattedra va santificata ad ogni cambio docenti non si può aspettare che il collaboratore faccia il giro di tutte le aule del piano“.

Dunque: psicologi, dottori, infermieri, esperti della sicurezza, bidelli …per ultimo in scala di importanza insegnanti

Ma dai! Pensa noi lo facciamo da sempre… si chiama igiene di base! Anzi disinfettiamo da sempre anche i banchi dei nostri alunni…mah!

Che bellooo, gli insegnati puliscono mentre i bidelli insegnano!

Pulire la cattedra e riordinarla per i colleghi che seguono è sinonimo di educazione e senso civico e nel frattempo si insegna ai propri alunni il rispetto!Evitiamo polemiche inutili.”

 

LA SCUOLA CHE VERRÀ

LA TECNICA PER LA SCUOLA

Preparazione concorso ordinario inglese