Home Alunni Ragazzina insultata sul bus perché nera: “Inutile che vai a scuola, tanto...

Ragazzina insultata sul bus perché nera: “Inutile che vai a scuola, tanto finisci sulla strada”

CONDIVIDI

Gravissimo episodio di razzismo a Torino. Protagonista una ragazzina, 15 anni, campionessa di basket. Così come riporta La Repubblica, nelle sue pagine regionali, Giulia è stata insultata da un uomo sul bus per il suo colore della pelle.

L’uomo era seduto su uno dei sedili più vicino alle porte del bus e l’ha attaccata non appena l’ha vista salire. “Mi sono spostata ma il bus era pieno e non ho potuto allontanarmi di molto”.

Icotea

Lui ha continuato a borbottare ma Giulia ha fatto finta di niente con le cuffiette piantate nelle orecchie. Alla fine ha staccato la musica per capire se quell’uomo ce l’avesse ancora con lei.

“E’ inutile che vai a scuola, tanto finirai per strada, tornatene al tuo paese”.

Giulia è italiana, ha 15 anni e la sua mamma è italiana, il papà è di origine africana. Studia alle superiori, a Torino.

“Era troppo spaventata“, racconta il presidente della squadra di basket dove gioca da tempo Giulia che è una giovane promessa di questo sport. E’ scesa alla sua fermata e si è sfogata solo quando è arrivata a scuola poi ha chiamato la madre.