Home I lettori ci scrivono Renzi la Costituzione e le cattedre atipiche

Renzi la Costituzione e le cattedre atipiche

CONDIVIDI

Si apprende dai giornali che, nell’improvvisato e concitato incontro con gli insegnanti bolognesi della scorsa domenica 3 maggio, il Presidente del Consiglio in merito all’assunzione dei docenti avrebbe affermato che assumerà per concorso come prevede la Costituzione.

Poiché la Carta Costituzionale non è un chewing gum che si può tirare da una parte all’altra a seconda delle convenienze politiche e dei contesti in cui si discute, vorrei sapere dal premier Renzi come mai la Costituzione non viene considerata quando, attraverso il perverso e vergognoso meccanismo delle cattedre atipiche, si permette – ormai da anni – ai docenti non abilitati di insegnare materie non loro e soprattutto in cui non sono preparati.

Icotea

Tanto per fare un esempio, i docenti di Scienze Naturali (classe A060) e quelli di Materie Letterarie (classe A050) che nelle superiori insegnano Geografia e Geografia Economica e Politica al posto dei docenti abilitati in Geografia (classe A039) pregiudicando per giunta un’adeguata preparazione degli studenti.

Non mi pare che sia molto “Buona una Scuola” del genere!

L’Italia non cambierà certo in meglio (come lui vorrebbe) se si continua a peggiorare l’offerta formativa.