Home Archivio storico 1998-2013 Generico “Ricerche e Terapie di frontiera nel trattamento della Spina Bifida”

“Ricerche e Terapie di frontiera nel trattamento della Spina Bifida”

CONDIVIDI
  • Credion


La spina bifida è una grave malformazione del midollo spinale che colpisce il feto durante le prime settimane di gravidanza e rende il nascituro disabile. I bambini portatori di spina bifida, oltre a non poter camminare, spesso soffrono di idrocefalia e di incontinenza. Da questa patologia, le cui cause sono ancora sconosciute, non si guarisce ma molto si può fare per informare correttamente le donne in età fertile e per prevenirla.

G.a.s.p.e.r. è un’associazione di genitori con figli portatori di spina bifida che ha, fra gli altri scopi, quello di reperire risorse finanziarie per promuovere la prevenzione e sostenere la ricerca scientifica contro questa grave patologia invalidante (si può dare un contributo finanziario utilizzando il conto corrente postale n. 777417 intestato all’Associazione G.a.s.p.e.r. oppure tramite il c.c. n. 30176166 presso la Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, Abi 6230 – Cab 65210).

Nell’ambito della campagna di informazione promossa dall’Associazione, a Salsomaggiore Terme, il 29 e 30 marzo, si è svolta una conferenza internazionale sul tema "Ricerche e terapia di frontiera nel trattamento della spina bifida".
Per maggiori informazioni, anche in relazione alla raccolta di fondi, rivolgersi direttamente alla sede operativa dell’Associazione G.a.s.p.e.r. (la sede legale si trova presso l’apposito Centro costituito all’Ospedale Maggiore di Parma): telefono e fax 0523/557596; e-mail [email protected]. Altre informazioni anche sul sito internet www.aea.it/gasper (indirizzo e mail e sito internet sono cliccabili da "Ulteriori approfondimenti").