Home Sicurezza ed edilizia scolastica Riferimenti normativi al divieto di fumo nella scuola

Riferimenti normativi al divieto di fumo nella scuola

CONDIVIDI
  • Credion

In generale una scuola per fare acquisire ai propri studenti comportamenti e stili di vita responsabili si prefigge di:

  1. favorire la collaborazione sinergica con le famiglie e il territorio, condividendo con genitori ed istituzioni azioni di informazione e sensibilizzazione

  2. prevenire l’abitudine al fumo

  3. proteggere i non fumatori dai danni del fumo passivo

  4. garantire un ambiente di lavoro salubre, conformemente alle norme vigenti in materia di sicurezza sul lavoro

  5. incoraggiare i fumatori a smettere di fumare o almeno a ridurre il numero giornaliero delle sigarette

  6. promuovere iniziative informative/educative sul tema

Queste sono alcune premesse che possono essere lette nel web in numerose circolari scolastiche redatte da Dirigenti scolastici per far rispettare il divieto di fumo in tutti i locali di un edificio scolastico, comprese le scale anti-incendio e le aree all’aperto di pertinenza dell’istituto. A tal proposito si ricordano i più recenti riferimenti normativi a tali divieti:

-Circolare MinSan 28/03/2001 n. 4
-Circolare Ministro della Salute 17 dicembre 2004
-Accordo Stato Regioni 16/12/04 24035/2318
-Legge 28/12/2001, n.448 art. 52 punto 20
-Legge 16/01/2003 n.3
-art. 51 della L. 3 del 16/01/2003
-DPCM 23/12/2003
-Legge finanziaria 2005
-Decreto Legislativo 81/2008
-D.L. n. 81 del 9-04-2008
-Decreto Legge 12 settembre 2013, n. 104

Icotea