Home Archivio storico 1998-2013 Generico Riforma Moratti: migliaia di bambini rischiano di non trovare posto a scuola

Riforma Moratti: migliaia di bambini rischiano di non trovare posto a scuola

CONDIVIDI
  • Credion

Le risorse finanziarie previste e assegnate dal Ministero per realizzare la sperimentazione della riforma, e in particolare per l’anticipo delle iscrizioni al primo anno di scuola, non sembrano essere sufficienti. In base alle previsioni, non ci sarebbe posto per tutti i bambini che, rientrando nelle fasce d’età previste dalla nuova normativa, chiederanno l’iscrizione.
Anche il Ministero sembra però essersi accorto di questa limitazione. Infatti, con la nota Istruzione prot. n. 409/2003 del 13 gennaio 2003, che fornisce chiarimenti sulla circolare del 20 dicembre 2002 prot. n. 3462, concernente le iscrizioni per l’anno scolastico 2003/2004, la Direzione ha precisato che i bambini che compiranno 3 anni dal 1° al 31 gennaio 2004 potranno essere ammessi alla prima classe della scuola materna solo se ci sarà disponibilità di posti e a patto che le liste di attesa risultino esaurite.
La frequenza a scuola, però, sarà consentita solo dopo che gli alunni avranno compiuto realmente 3 anni. I bambini che compiranno gli anni entro il 31 dicembre 2003, invece, saranno ammessi a frequentare le prime classi fin dall’inizio delle lezioni.
Queste disposizioni, seppure contribuiranno a diminuire il numero degli esclusi, non sembrano in grado di risolvere il problema. Sindacati e associazioni genitori rivolgono al Ministro la richiesta di aumento delle risorse economiche assegnate alla formazione di nuove classi.