Home Alunni Rinunciano alla gita per ospitare i coetanei terremotati

Rinunciano alla gita per ospitare i coetanei terremotati

CONDIVIDI
  • Credion

I ragazzi dell’istituto superiore «La Rosa Bianca» di Predazzo  hanno deciso di condividere le sofferenze e le difficoltà dei loro coetanei di Amatrice, aprendo le porte di casa, all’insegna della solidarietà e dell’accoglienza, per offrire loro una seppur breve vacanza in Fiemme e Fassa.

L’idea è nata da una studentessa di seconda, ed ora è diventata operativa, con il pieno appoggio della scuola e della dirigente

Icotea

Ben sette classi, scrive L’Adige.it,  hanno aderito, rinunciando al viaggio di istruzione in programma a Bologna per dedicarsi a questa pregevole iniziativa, che conferma la sensibilità dei giovani nei confronti di chi deve purtroppo affrontare disagi e problemi.

 

{loadposition deleghe-107}

 

La stessa dirigente ha verificato la disponibilità dei ragazzi e delle loro famiglie ad ospitare gli studenti delle scuole superiori del Liceo Scientifico Caprarica di Amatrice trovando subito la disponibilità di ben 90 posti.

Da qui la proposta di provvedere anche subito ad ospitare gli studenti della cittadina laziale, che per altro hanno preferito optare per il periodo compreso tra il 20 ed il 24 febbraio.

Immediato anche il pieno sostegno finanziario della Provincia di Trento, confermato dal presidente, che ha comunicato l’impegno a sostenere direttamente le spese inerenti l’ospitalità degli studenti, quali transfer con bus da Amatrice alla valle di Fiemme, skibus per l’accesso alle piste di sci, entrata al Muse, mentre la Trentino Trasporti si è impegnata a garantire la libera circolazione degli ospiti sui propri mezzi. Arriveranno complessivamente in 29, dieci dei quali accolti da famiglie di Predazzo e 19 da quelle degli studenti di diversi paesi di Fiemme e Fassa, Moena, Pozza, Vigo, Ziano, Panchià, Tesero, Cavalese e Daiano.

Completa anche la collaborazione delle società di impianti a fune, dell’Apt di Fiemme e della Scuola Alpina della Guardia di Finanza, che metterà a disposizione l’attrezzatura invernale per lo sci ed organizzerà una serata di gemellaggio con gli allievi. Il programma prevede l’arrivo degli studenti di Amatrice lunedì 20 febbraio e la loro sistemazione presso le famiglie ospitanti, quindi martedì 21, alle 8.30. il benvenuto ufficiale presso l’Istituto e la prima uscita sulle piste di Lusia. Mercoledì 22 una giornata nello Ski Center Latemar e, alle 18, la vista al Museo della Scuola Alpina, seguita dalla serata conviviale. Giovedì 23 la terza giornata sulla neve all’Alpe Cermis e, alle 17, la visita al Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo.

Infine venerdì 24 il rientro a casa, dopo la visita al Muse di Trento.